Edilone.it - Edilone.it | Edilone.it

Libretti matricolari e documentazioni tecniche di apparecchi a pressio...

Libretti matricolari e documentazioni tecniche di apparecchi a pressione soggetti ad omologazione e da sottoporre a successive verifiche da parte delle Usl
Lettera Circolare

Si fa riferimento alla nota emarginata con la quale codesto
Dipartimento sottoponeva all’esame di questa Sede la questione
concernente la documentazione tecnica, aftestante l’effettuazione
dell’attività omologativa, da inviare ai Dipartimenti di
installazione, per il completamento del ciclo omologativo, ed alle
Usl, per le verifiche periodi che.Preme, innanzitutto, significare che
questa Sede con circolare O.M. n. 22 del 4 aprile 1985, emanata ad
integrazione delle precedenti circolari nn. 6998 del 9 novembre 1983,
n. 45/1984 e 90/1984 aveva impartito disposizioni in ordine alla
questione proposta per l’esame.Questa Sede indicava, infatti,
chiaramente i documenti omologativi da trasferire al Dipartimento di
installazione per il completamento del ciclo omologativo e quelli da
trasferire alle Usl per il seguito di competenza operando una
suddivisione analitica in riferimento all’anno di costruzione degli
apparecchi.Solo per gli apparecchi costruiti negli anni 1983 e 1984
veniva consentito, qualora il libretto matricolare fosse stato
presentato in unico esemplare da parte del costruttore, che lo stesso
fosse inviato al Dipartimento di installazione senza trattenere alcuna
copia.Veniva, invece, esplicitamente disposto che il costruttore
"deve produrre, per ogni apparecchio costruito, la documentazione
in triplice copia in modo da istituire tre libretti matricolari",
– indispensabili per gli adempimenti a carico del costruttore, del
Dipartimento di costruzione e di quello di installazione – e che il
Dipartimento di installazione, a ciclo completo di omologazione
dovesse trattenere agli atti, copia degli attestati omologativi
rilasciati dai propri tecnici.Successivamente, in occasione della
nuova procedura per il pagamento anticipato questa Sede in via
transitoria ha ritenuto di derogare alle precedenti disposizioni
consentendo l’emissione degli addebiti per verifiche ad apparecchi sul
luogo di installazione al fine di emettere gli addebiti, di rilevante
numero, tenuti in sospeso in attesa dei relativi libretti di
archivio.In relazione a quanto precede,- viste, dunque, le
disposizioni impartite con le circolari soprarichiamate;- visto,
altresì, che con le stesse sono state individuate le
documentazioni che costituiscono gli attestati omologativi da
acquisire agli atti del Dipartimento;- tenuto conto che con le stesse
si è inteso conseguire una uniformità di comportamento
per tutti i Dipartimenti, questa Sede ritiene allo stato attuale, di
non poter derogare alle stesse, pur nella considerazione della
particolare situazione in cui versa il Dipartimento.Si assicura,
comunque, che la proposta avanzata da codesto Dipartimento medesimo,
per ovviare alle già note problematiche, tendente a ritenere
quale, base essenziale di ogni atto omologativo, le approvazioni
rilasciate sarà oggetto di studio da parte di questa Sede.

Edilone.it