Edilone.it - Edilone.it | Edilone.it

Patentino per conduttori di impianti termici ai dipendenti dell'Ammini...

Patentino per conduttori di impianti termici ai dipendenti dell'Amministrazione delle F.S.
Circolare Ministeriale

L’Amministrazione delle Ferrovie dello Stato ha chiesto se
fosse possibile semplificare la procedura per il rilascio, senza
esame, dei patentini per conduttori di impianti termici non inseriti
in un ciclo di produzione industriale – di cui all’art. 16 della legge
13 luglio 1966, n. 615, e all’art. 2 del relativo Regolamento di
esecuzione approvato con D.P.R. 22 dicembre 1970, n. 1391 – a favore
dei propri agenti già abilitati alla condotta di generatori di
vapore delle Ferrovie dello Stato. In particolare, a differenza di
quanto viene attuato da alcuni Ispettorati, cioè che gli
interessati devono produrre una domanda in carta legale per ottenere,
per equipollenza, il certificato di abilitazione alla condotta di
generatori di vapore ai sensi degli artt. 20 e 21 del D.M. 13 agosto
1937 e quindi, in base a detto certificato, il patentino per la
conduzione degli impianti in argomento, viene chiesto se il rilascio
di quest’ultimo documento (limitatamente agli usi delle Ferrovie dello
Stato) possa avvenire direttamente anche su richiesta ufficiale degli
Organi dell’Amministrazione F.S., corredata dalle fotografie degli
agenti interessati e dei certificati di abilitazione rilasciati agli
agenti stessi dalla medesima Amministrazione.Al riguardo questo
Ministero è dell’avviso che la procedura per il rilascio del
"patentino" di che trattasi agli agenti delle F.S. possa
essere semplificata omettendo la preventiva concessione del
certificato per la condotta di generatori di vapore.Questa
considerazione trova conferma nella circostanza che nel caso in
ispecie venendo il "patentino" rilasciato limitatamente agli
usi delle F.S., non occorre necessariamente l’effettivo possesso del
"certificato" che abiliti alla condotta dei generatori di
vapore, essendo, invece, sufficiente che il Capo dell’Ispettorato del
lavoro accerti che i richiedenti siano effettivamente in possesso di
un titolo idoneo al rilascio del "certificato" di cui sopra.
In altre parole, accertata l’esistenza dei requisiti per permutare, in
astratto, sulla base degli artt. 20 e 21 del D.M. 13 agosto 1937, il
titolo posseduto dagli agenti dell’Amministrazione F.S., in quello di
conduttore di generatore di vapore, è possibile concedere
direttamente il "patentino" agli aventi diritto, stante
l’automatismo previsto dal VI comma dell’articolo 2 del già
citato Regolamento di esecuzione alla legge n. 615/1966.Nè
l’instaurazione di questa procedura potrebbe ovviamente impedire
l’eventuale revoca del "patentino" stesso, ai sensi
dell’ultimo comma dell’art. 15 della citata legge n. 615/1966. Tale
revoca deve, comunque, aver luogo allorché perda efficacia, a
qualsiasi titolo, il certificato per la condotta di generatori di
vapore F.S., rappresentando questo documento il titolo sulla cui
esistenza e validità viene rilasciato il patentino di che
trattasi.Pertanto, sulla base del titolo che può essere
dichiarato, da codesti Ispettorati, equipollente – ai sensi degli
artt. 20 e 21 del D.M. 13 agosto 1937 – a quello di conduttore di
caldaie a vapore, codesti Uffici rilasceranno il "patentino"
direttamente con la dicitura "valido limitatamente agli usi delle
F.S."; nel documento dovrà essere indicato, peraltro, il
titolo in base al quale viene rilasciato il documento, ossia la data e
il numero di matricola ed ogni altro riferimento del certificato di
abilitazione alla condotta di generatori delle F.S. rilasciato
dall’Amministrazione delle F.S. Va da sè che le domande per
ottenere il "patentino" dovranno essere redatte dagli
interessati su carta legale, domande che potranno essere trasmesse
direttamente dagli organi dell’Amministrazione delle F.S. unitamente
ai documenti e alle marche da bollo per atti amministrativi.

Edilone.it