Edilone.it - Edilone.it | Edilone.it

Controllo delle radiazioni emesse dai terminali-video, della sicurezza...

Controllo delle radiazioni emesse dai terminali-video, della sicurezza degli impianti elettrici e della rumorosità delle apparecchiature elettroniche
Circolare Ministeriale

Con precedenti comunicazioni, inviate alle Sedi regionali
(lettere n. 175489 e n. 176489 del 21 luglio 1977 e del 6 ottobre
1978) sono stati resi noti i risultati delle indagini promosse per
accertare l’eventuale nocività delle radiazioni emesse dalle
apparecchiature video-terminali.
Mentre si conferma l’assoluta assenza di rischio di radiazioni
ionizzanti per gli operatori addetti al funzionamento dei terminali
assenza confermata da ulteriori, recenti prove eseguite dall’ENPI – si
comunica che sono state assunte le iniziative necessarie per dotare le
Sedi regionali di una strumentazione che consenta il controllo di
tutti i parametri relativi alla sicurezza, alla rumorosità e alle
radiazioni ionizzanti delle apparecchiature e degli impianti in
dotazione ai centri di elaborazione dati.
Pertanto, non appena completata la fornitura in corso, tutte le Sedi
regionali saranno in grado di effettuare, a richiesta delle Sedi
provinciali e zonali o di iniziativa, la misurazione delle tensioni,
delle correnti, delle resistenze, dell’isolamento e del livello di
rumorosità.
Per quanto riguarda, invece, gli apparecchi per la rilevazione delle
radiazioni ionizzanti, si è ritenuto – data la notevole delicatezza
degli stessi, che comporta la necessità di frequenti controlli della
taratura – di dotarne le sole Sedi regionali di Milano, Roma e Napoli,
alle quali faranno capo rispettivamente le Sedi dell’Italia
settentrionale, dell’Italia centrale e della Sardegna, dell’Italia
meridionale e della Sicilia.
Sarà cura delle tre Sedi regionali interessate disciplinare le
modalità di tali interventi su richiesta o di iniziativa.
Si fa presente, inoltre, che il Servizio tecnico verrà presto dotato
in via sperimentale, di un apparecchio per la misurazione della
resistenza globale di terra.
Eventuali richieste di impiego di tale strumento, quindi, potranno
essere rivolte direttamente dalle Sedi regionali al Servizio tecnico.
Si rende noto, infine, che per una maggiore tutela del pericolo di
radiazioni sono state impartite istruzioni perché le ditte
costruttrici dei terminali forniti all’Istituto sottopongano all’esame
dei laboratori dell’ENPI i campioni di tali apparecchiature insieme
con i rispettivi certificati di omologazione rilasciati dal Paese di
origine.

Edilone.it