Edilone.it - Edilone.it | Edilone.it

Regolamento recante le nuove tabelle delle malattie professionali nell...

Regolamento recante le nuove tabelle delle malattie professionali nell'industria e nell'agricoltura
Decreto del Presidente della Repubblica

Il Presidente della RepubblicaVisto l’art. 87, quinto comma,
della Costituzione;Visto l’art. 3 del testo unico delle disposizioni
per l’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le
malattie professionali, approvato con decreto del Presidente della
Repubblica 30 giugno 1965, n. 1124, e successive modificazioni e
integrazioni;Visto il decreto del Presidente della Repubblica 9 giugno
1975, n. 482;Visto l’art. 17, comma 2, della legge 23 agosto 1988, n.
400;Sentite le organizzazioni sindacali nazionali di categorie
maggiormente rappresentative;Udito il parere del Consiglio di Stato,
reso nell’adunanza generale del 27 gennaio 1994;Vista la deliberazione
del Consiglio dei Ministri, adottata nella riunione dell’8 aprile
1994;Sulla proposta del Ministro del lavoro e della previdenza
sociale, di concerto con il Ministro della sanità;Emana il
seguente regolamento:————(*) L’art. 87, comma quinto, della
Costituzione conferisce al Presidente della Repubblica il potere di
promulgare le leggi e di emanare i decreti aventi valore di legge ed i
regolamenti.- L’art. 3 del testo unico delle disposizioni per
l’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le
malattie professionali, approvato con D.P.R. n. 1124/1965, è
così formulato:"Art. 3. – L’assicurazione è
altresì obbligatoria per le malattie professionali indicate
nella tabella allegato n. 4, le quali siano contratte nell’esercizio e
a causa delle lavorazioni specificate nella tabella stessa ed in
quanto tali lavorazioni rientrino fra quelle previste nell’art. 1. La
tabella predetta puòessere modificata o integrata con decreto
del Presidente della Repubblica su proposta del Ministro per il lavoro
e la previdenza sociale, di concerto con il Ministro per la
sanità, sentite le organizzazioni sindacali nazionali di
categoria maggiormente rappresentative.Per le malattie professionali,
in quanto nel presente titolo non siano stabilite disposizioni
speciali, si applicano quelle concernenti gli infortuni".- Il
comma 2 dell’art. 17 della legge n. 400/1988 (Disciplina
dell’attività di Governo e ordinamento della Presidenza del
Consiglio dei Ministri) prevede che con decreto del Presidente della
Repubblica, previa deliberazione del Consiglio dei Ministri, sentito
il Consiglio di Stato, siano emanati i regolamenti per la disciplina
delle materie, non coperte da riserva assoluta di legge prevista dalla
Costituzione, per le quali le leggi della Repubblica, autorizzando
l’esercizio della potestà regolamentare del Governo,
determinino le norme generali regolatrici della materia e dispongano
l’abrogazione delle norme vigenti, con effetto dall’entrata in vigore
delle norme regolamentari.- Il D.P.R. n. 482/1975 recava modificazioni
e integrazioni alle tabelle delle malattie professionali
nell’industria e nell’agricoltura, allegati numeri 4 e 5 al decreto
del Presidente della Repubblica 30 giugno 1965, n. 1124Art.
11. A decorrere dalla data di entrata in vigore del presente
regolamento la tabella delle malattie professionali nell’industria e
la tabella delle malattie professionali nell’agricoltura, allegati,
rispettivamente, n. 4 e n. 5 al testo unico delle disposizioni per
l’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le
malattie professionali, approvato con decreto del Presidente della
Repubblica, 30 giugno 1965, n. 1124, e successive modificazioni ed
integrazioni, sono sostituite dalle tabelle allegate al presente
decreto, di cui formano parte integrante.Il presente decreto, munito
del sigillo dello Stato, sarà inserito nella Raccolta ufficiale
degli atti normativi della Repubblica italiana. E’ fatto obbligo a
chiunque spetti di osservarlo e di farlo osservare.Allegato
IVTabella(prevista dall’art. 1, comma 1)Nuova tabella delle
malattie professionali
dell’industria_________________________________________________________________________________________ Malattie Lavorazioni Periodo
massimo di indennizzabilità della
cessazione del
lavoro_________________________________________________________________________________________1)
Malattie causate da: Lavorazioni che espongono 4 anni; a)
piombo, leghe e suoi composti all’azione del piombo, 18 mesi per
malattie inorganici; leghe e composti causate dai composti b)
compositi organici del piombo, organici del piombo.con le loro
conseguenze dirette In caso di nefrite: 8 anni 2) Malattie
causate da: Lavorazioni che espongono 4 annia) mercurio,
amalgame e all’azione del mercurio, composti
inorganici; amalgame e compostib) composti organici del
mercurio,con le loro conseguenze dirette 3) Malattie causate
da: Lavorazioni che espongono 6 annia) fosforo e suoi composti
inorganici; all’azione del fosforo b) composti organici del
fosforo, e composticon le loro conseguenze dirette 4) Malattie
causate da: Lavorazioni che espongono 3 anni.a) arsenico, leghe
e composti all’azione dell’arsenico, In caso di
inorganici; leghe e composti manifestazioni b) composti
organici dell’arsenico, neoplastiche: con le loro conseguenze
dirette illimitato 5) Malattie causate da: Lavorazioni
che espongono 3 anni. In casoa) cromo, leghe e composti del
all’azione del cromo, di manifestazionicromo
trivalente; leghe e composti neoplastiche b) composti del cromo
esavalente, polmonari:con le loro conseguenze
dirette illimitato 6) Malattie causate da berillio,
Lavorazioni che espongono 4 annileghe e composti, con le
loro all’azione del berillio, conseguenze dirette leghe e
composti 7) Malattie causate da cadmio, Lavorazioni che
espongono 3 anni leghe e composti, con le loro all’azione del
cadmio,conseguenze dirette leghe e composti 8) Malattie
causate da vanadio, Lavorazioni che espongono 3 annileghe e
composti, con le loro all’azione del vanadio, conseguenze
dirette leghe e composti 9) Malattie causate da: Lavorazioni
che espongono 3 anni. In caso dia) nichel, leghe e composti
all’azione del nichel, manifestazion inorganici; leghe e
composti neoplastiche:b) nichel
tetracarbonile, illimitatocon le loro conseguenze
dirette 10) Malattie causate da manganese, Lavorazioni che
espongono 4 anni leghe e composti, con le loro all’azione del
manganese,conseguenze dirette leghe e composti11) Malattie causate
da alogeni Lavorazioni che espongono 3 annie loro composti
inorganici: all’azione del fluoro, a) fluoro; cloro, bromo,
iodiob) cloro; e compostic) bromo;d) iodio,con le loro conseguenze
dirette 12) Malattie causate da: Lavorazioni che
espongono 3 annia) acido nitrico; all’azione dell’acido
nitrico,b) ossidi di azoto; degli ossidi di azotoc) ammoniaca,
e dell’ammoniacacon le loro conseguenze dirette 13) Malattie
causate da: Lavorazioni che espongono 3 annia) anidride
solforosa e acido all’azione dell’anidride
solforico; solforosa, dell’acido solforico, b) idrogeno
solforato, dell’idrogeno solforatocon le loro conseguenze
dirette 14) Malattie causate da tallio, Lavorazioni che
espongono 3 annileghe e composti, all’azione del tallio, con le
loro conseguenze dirette leghe e composti 15) Malattie
causate da Lavorazioni che espongono 3 anniantimonio, leghe e
composti, all’azione dell’antimonio,con le loro conseguenze
dirette leghe e compost 16) Malattie causate da
osmio, Lavorazioni che espongono 3 anni leghe e composti, con le
loro all’azione dell’osmio, conseguenze dirette leghe e
composti 17) Malattie causate da selenio, Lavorazioni che
espongono 3 annileghe e composti, con le loro all’azione del
selenio, conseguenze dirette leghe e composti 18) Malattie
causate da rame, Lavorazioni che espongono 3 anni leghe e
composti, con le loro all’azione del rame, conseguenze
dirette leghe e composti 19) Malattie causate da stagno,
Lavorazioni che espongono 3 annileghe e composti, con le loro
all’azione dello stagno, conseguenze dirette leghe e
composti 20) Malattie causate da zinco, Lavorazioni che
espongono 3 annileghe e composti, con le loro all’azione dello
zinco, conseguenze dirette leghe e composti 21) Malattie causate
da acido Lavorazioni che espongono 3 annicarbammico,
tiocarbammico, all’azione dell’acidocarbammati e tiocarbammati,
carbammico,con le loro conseguenze dirette tiocarbammico e
composti 22) Malattie causate da solfuri Lavorazioni che
espongono 3 annidi bario, calcio e sodio, all’azione dei
solfuri di bariocon le loro conseguenze dirette calcio e
sodio 23) Malattie causate da: Lavorazioni che
espongono 3 annia) ozono; all’azione dell’ozono, b) ozonuri e
perossidi, degli ozonuricon le loro conseguenze dirette e dei
perossid24) Malattie causate da: Lavorazioni che espongono 18
mesi. In casoa) acido cianidrico, cianuri all’azione dell’acido
cianidrico, di fibrosi polmonare e composti del cianogeno; dei
cianuri e dei composti da alveolite allergicab) acido isocianico ed
isocianati, del cianogeno, dell’acido estrinseca: 3 anni con
le loro conseguenze dirette isocianico e dei suoi
esteri 25) Malattie causate da: Lavorazioni che espongono 3
annia) alcoli e derivati; all’azione degli alcolib) glicoli e
derivati, e dei glicolicon le loro conseguenze dirette 26)
Malattie causate da a) Lavorazioni inerenti 18 mesiossido di
carbonio, alla produzione,con le loro consegue…

[Continua nel file zip allegato]

Edilone.it