Edilone.it - Edilone.it | Edilone.it

Pubblicazione della lista riassuntiva di norme armonizzate unitamente ...

Pubblicazione della lista riassuntiva di norme armonizzate unitamente al recepimento e pubblicazione di ulteriori (4°gruppo) testi italiani di norme C.E.I. armonizzate corrispondenti, di cui all'art.3 della legge n. 791/1977, sulla attuazione della direttiva CEE n. 73/23, relativa alle garanzie di sicurezza del materiale elettrico
Decreto Ministeriale

IL MINISTRO DELL’INDUSTRIA, DEL COMMERCIO E
DELL’ARTIGIANATOVista la direttiva n. 73/23/CEE del 19 febbraio 1973,
concernente il ravvicinamento delle legislazioni degli Stati membri
delle Comunità europee, relativa al materiale elettrico
destinato ad essere impiegato entro certi limiti di tensione;Visto
l’art. 3 della legge 18 ottobre 1977, n. 791, sulla attuazione della
direttiva n. 73/23/CEE sopracitata;Visto il decreto ministeriale
1°ottobre 1979 sul recepimento della prima lista (1° gruppo)
di norme armonizzate, pubblicato nel supplemento ordinario alla
Gazzetta ufficiale n. 341 del 15 dicembre 1979;Visto il decreto
ministeriale 1°agosto 1981 sul recepimento della prima lista
(2° gruppo) di norme armonizzate, pubblicato nel supplemento
ordinario alla Gazzetta ufficiale n. 237 del 29 agosto 1981;Visto il
decreto ministeriale 25 ottobre 1981 sul recepimento della seconda e
terza lis ta (1° gruppo) di norme armonizzate, pubblicato nel
supplemento ordinario allaGazzetta Ufficiale n. 299 del 30 ottobre
1981; -Visto il decreto ministeriale 23 ottobre 1984, sul
recepimento del 3° gruppo dei testi lItaiani della prima lista di
norme armonizzate e del 2° gruppo di testi italiani della seconda
e terza lista di norme armonizzate, pubblicato nel supplemento
ordinario alla Gazzetta Uffciale n. 336 del 6 dicembre 1984;Vista la
lista riassuntiva di norme armonizzate riportate nella delle
Comunità europee, n. C 235 del 5 settembre 1984, unitamente al
primo complemento di norme armonizzate riportato nella delle
Comunità Europee, n. C 166 del 5 luglio 1985;Considerata
l’opportunità, per la più ampia divulgazione possibile,
di pubblicare la Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana la lista
aggiornata delle norme armonizzate, unitamente ad un gruppo di testi
italiani di dette norme;Decreta————(*) Il testo dell’art. 3
della legge n. 791/1977 è il seguente:art. 3. – Si presume
rispondente alle disposizioni dell’articolo 2 il materiale elettrico
che soddisfa alle norme armonizzate rilevanti ai fini della sicurezza,
stabilite di comune accordo dagli organi di normalizzazione
elettrotecnica ed elettronica notificati dagli Stati membri alla
commissione della Comunità europea.Le norme armonizzate sono
recepite con decreto del Ministro per l’industria, il commercio e
l’artiginato.Il decreto, con allegate le norme armonizzate, è
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale.Qualora il materiale elettrico di
cui all’articolo 1 costruito in conformità alle suddette norme
non fosse rispondente ai requisiti di sicurezza previsti dall’articolo
2 a causa di lacune delle norme armonizzate e recepite, il Ministro
per l industria , il commercio e l artigianato, di concerto con i
Ministri per gli affari esteri e per il lavoro e la previdenza
sociale, provvederà a vietarne o a limitarne l’immissione sul
mercato, con il rispetto della procedura prevista dall’articolo 9
della direttiva CEE 19 febbraio 1973, n. 23".- La direttiva n.
73/23/CEE è stata pubblicata nella "Gazzetta
Ufficiale" delle Comunità europee n. L 77 del 26 marzo
1973.Articolo unicoÈ recepita, ai sensi dell’art. 3
della legge 18 ottobre 1977, n. 791, e pubblicata, nell’ordinamento
giuridico della Repubblica italiana, la quarta lista riassuntiva di
norme armonizzate, unitamente ad un gruppo di testi italiani di dette
norme, di cui rispettivamente all’allegato I e II, parti integranti
del presente decreto.- L’allegato I contiene la tabella riassuntiva
relativa ai titoli delle norme armonizzate e delle norme italiane
corrispondenti.- L’allegato II contiene le tabelle relative ad un
ulteriore integrazione (4° gruppo) dei testi italiani di norme CEI
armonizzate corrispondenti, finora
disponibili.————(*) Per il testo dell’art. 3 della
legge n. 791/1977: V. Nota al titolo.Allegato
ITABELLA INorme armonizzate – Riferimenti
comunitari,Titoli e norme CEI
Corrispondenti_________________________________________________________________________________Norma
Titolo Norma CEI NoteArmonizzata
corrispondenteHD/EN_________________________________________________________________________________ 21.1
S2 Cavi isolati con polivinilcloruro CEI 20-20 (1984) Nota
1 con tensione nominale non superiore a 450/750 V.
Parte 1. Prescrizioni generali. 21.2 S2 Cavi isolati
con polivinilcloruro CEI 20-20 (1984) Nota 1 con
tensione nominale non superiore a 450/750 V. Parte 2.
Metodi di prova. 21.3 S2 Cavi isolati con
polivinilcloruro CEI 20-20 (1984) Nota 1 con tensione
nominale non superiore a 450/750 V. Parte 3.
Conduttori per installazioni fisse. 21.5 S2 Cavi
isolati con polivinilcloruro CEI 20-20 (1984) Nota 1 con
tensione nominale non superiore a 450/750 V. Parte 5.
Cavi flessibili. 22.1 S2 Cavi isolati con gomma
con CEI 20-19 (1984) Nota 2 tensione nominale non
superiore a 450/750 V. Parte 1. Prescrizioni
generali 22.2 S2 Cavi isolati con gomma con CEI 20-19
(1984) Nota 2 tensione nominale non superiore a
450/750 V. Parte 2. Metodi di prova 22.3 S2 Cavi
isolati con gomma con CEI 20-19 (1984) Nota 2 tensione
nominale non superiore a 450/750 V. Parte 3.
Conduttori isolati con gomma siliconica resistente al
calore. 22.4 S2 Cavi isolati con gomma con CEI 20-19
(1984) Nota 2 tensione nominale non superiore a
450/750 V. Parte 4. Cavi flessibili. 24 Valori massimi delle
tensioni CEI 26-7 (1975) Nota 3 a vuoto per saldature ad
arco. 53.5 Gradi di protezione degli involucri CEI-UNEL
05515 (1971) delle macchine elettriche rotanti e 09414
(1971) Nota 3 65 Attacchi di lampade e portalampade
CEI-UNEL con relativi calibri per il controllo 09355
÷09362: dell’intercambiabilità e della
sicurezza 09412÷09413: 48016÷48045: 60911÷60922: 61612÷61672: 61901÷61907 66
S4 Portalampade a vite CEI 34-11 (1978) Nota 3 82
S4 Lampade a scarica CEI 34-6 (1979) + Nota 4 a
mercurio ad alta pressione V1 (1983) 93.1
S2 Equipaggiamento elettrico Detti HD sono stati delle
macchine utensili sostituiti in sede europea dalla EN
60204-1, 93.2 Equipaggiamento elettronico recepita come Norma
delle macchine usate CEI 44-5 (1985) in linea di
produzione Vedi Nota 4 di grande serie 93.3
S2 Equipaggiamento elettrico delle macchine
utensili 109 S3 Cartucce per fusibili miniatura CEI
32-6 (1979) + Nota 5 V1 (1986) 119 Supporti di
cartucce per fusibili miniatura CEI 32-8
(1986) 194 Prescrizioni per la sicurezza degli
apparecchi e delle installazioni laser 195
S3 Sicurezza degli apparecchi Detto HD è stato
elettronici e loro accessori sostituito in
sede collegati alle reti per uso europea domestico
e similare dall’HD 195 S4, recepito come
norma CEI 12-13 (1985). Vedi Nota
5 196 Prese a spina per usi industriali CEI 23-12 (1971)
+ Nota 3 V1 (1983) 197 S3 Starter per lampade
tubolari CEI 34-5 (1977) + Nota 5 a fluorescenza V1
(1981) e V2 (1983) V1 (1981) e V2
(1983) 215 Norme di sicurezza per strumenti CEI 13-10
(1979) Nota 3 elettrici di misura indicatori e
registratori e relativi accessori 217 Prescrizioni
generali per lampade CEI 34-16 (1980) Nota 6 a filamento
di tungsteno per uso domestico ed illuminazione
generale similare 220 S2 Norme di sicureza dei
materiali CEI 12-6 (1982) Nota
10 radiotrasmittenti 233 Strumenti di misura
elettrici CEI 13-6 (1979) Nota 3 indicatori ad azione
diretta e relativi accessori 250 S1, Sostituiti da
HD 251 S3250.2, 251 S1 e 251.2 251 s3 Sicurezza
degli apparecchi CEI 61-1 (1980) + Nota 5 elettrici duso
domestico e V1 (1981) + V2 (1982) similari Parte1. Norme
generali 252 S1 Norme particolari di sicurezza CEI
107-14 (1977) Nota 7 per aspirapolvere e
lavapavimenti 252 S3 Norme particolari di sicurezza CEI
61-2 (1980) Nota 5 per aspirapolvere + V1
(1986) 253 S1 Norme particolari di sicurezza CEI
107-4 (1977) Nota 8 per ferri da stiro, macchine e
presse per stirare per uso domestico e similare 253
S3 Norme particolari di sicurezza CEI 61-3 (1980) + Nota
5 per ferri da stiro elettrici EC (Errata
Corrige) 254 S Norme particolari di sicurezza Detti HD
sono statie 254.2 per rasoi, tosatrici e apparecchi sostituiti
in sede analoghi europea dallHD 254 S2,
recepito come Norma CEI 61-23 (1986). Vedi
Nota 5 255 S2 Norme particolari di sicurezza CEI 61-8
(1981) + Nota 5 per orologi elettrici V1
(1984) 256 S1 Norme particolari di sicurezza Detti HD
sono stati e 256.2 per macchine lavabiancheria sostituiti in
sede per uso domestico europea dallHD 256
S2, recepito come …

[Continua nel file zip allegato]

Edilone.it