Edilone.it - Edilone.it | Edilone.it

DECRETO-LEGGE 3 agosto 2004, n.220: Disposizioni urgenti in materia di...

DECRETO-LEGGE 3 agosto 2004, n.220: Disposizioni urgenti in materia di personale del Centro nazionale per l'informatica nella pubblica amministrazione (CNIPA), di applicazione delle imposte sui mutui e di agevolazioni per imprese danneggiate da eventi alluvionali. (GU n. 195 del 20-8-2004)

DECRETO-LEGGE 3 agosto 2004, n.220

Disposizioni urgenti in materia di personale del Centro nazionale per
l’informatica nella pubblica amministrazione (CNIPA), di applicazione
delle imposte sui mutui e di agevolazioni per imprese danneggiate da
eventi alluvionali.

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Visti gli articoli 77 e 87 della Costituzione;
Rilevato che per mero errore materiale, in sede di conversione, del
decreto-legge 28 maggio 2004, n. 136, e’ stato soppresso il comma 4
dell’articolo 1, concernente la proroga dei contratti a tempo
determinato stipulati dal Centro nazionale per l’informatica nella
pubblica amministrazione (CNIPA);
Ritenuta la straordinaria necessita’ ed urgenza di ripristinare il
disposto della citata norma, al fine di garantire la piena
operativita’ del Centro medesimo;
Ritenuta, altresi’, la straordinaria necessita’ ed urgenza di
chiarire, in via di interpretazione autentica, l’ambito di
applicazione della nuova aliquota dell’imposta sostitutiva sui
finanziamenti per immobili ad uso abitativo;
Ritenuta, infine, la straordinaria necessita’ ed urgenza di
prorogare il termine di presentazione delle domande relative ad
agevolazioni previste per imprese danneggiate dagli eventi
alluvionali del mese di novembre 1994;
Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri, adottata nella
riunione del 29 luglio 2004;
Sulla proposta del Presidente del Consiglio dei Ministri, del
Ministro per la funzione pubblica, del Ministro per l’innovazione e
le tecnologie e del Ministro dell’economia e delle finanze;

Emana

il seguente decreto-legge:
Art. 1.
Proroga dei contratti di lavoro presso il CNIPA

1. Il Centro nazionale per l’informatica nella pubblica
amministrazione (CNIPA), nell’ambito degli ordinari stanziamenti di
bilancio e senza nuovi o maggiori oneri per la finanza pubblica, e’
autorizzato a prorogare i contratti di lavoro a tempo determinato in
scadenza entro il 31 dicembre 2004 ed in essere alla data di entrata
in vigore del decreto-legge 28 maggio 2004, n. 136, convertito, con
modificazioni, dalla legge 27 luglio 2004, n. 186. La predetta
proroga non puo’ comunque superare la data del 31 dicembre 2004.

Art. 2.
Interpretazione autentica dell’articolo 1-bis, comma 6 del
decreto-legge 12 luglio 2004, n. 168

1. Il comma 6 dell’articolo 1-bis del decreto-legge 12 luglio 2004,
n. 168, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2004, n.
191, si interpreta nel senso che l’aliquota dell’imposta sostitutiva
nella misura del 2 per cento, di cui all’articolo 18 del decreto del
Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 601, si applica ai
soli finanziamenti erogati per l’acquisto, la costruzione o la
ristrutturazione di immobili ad uso abitativo, e relative pertinenze,
per i quali non ricorrono le condizioni di cui alla nota II-bis
all’articolo 1 della tariffa, parte prima, annessa al testo unico
delle disposizioni concernenti l’imposta di registro, di cui al
decreto del Presidente della Repubblica 26 aprile 1986, n. 131.

Art. 3.
Termini per imprese danneggiate dagli eventi alluvionali del 1994

1. Il termine di cui all’articolo 2 del decreto del Ministro
dell’economia e delle finanze 10 dicembre 2003, n. 383, e’ differito
al 31 dicembre 2004.

Art. 4.
Entrata in vigore

1. Il presente decreto entra in vigore il giorno stesso della sua
pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana e
sara’ presentato alle Camere per la conversione in legge.
Il presente decreto, munito del sigillo dello Stato, sara’ inserito
nella Raccolta ufficiale degli atti normativi della Repubblica
italiana. E’ fatto obbligo a chiunque spetti di osservarlo e di farlo
osservare.
Dato a Roma, addi’ 3 agosto 2004

CIAMPI

Berlusconi, Presidente del Consiglio
dei Ministri
Mazzella, Ministro per la funzione
pubblica
Stanca, Ministro per l’innovazione e le
tecnologie
Siniscalco, Ministro dell’economia e
delle finanze
Visto, il Guardasigilli: Castelli

Edilone.it