Edilone.it - Edilone.it | Edilone.it

Individuazione dei beni immobili di proprieta' dell'Istituto nazionale...

Individuazione dei beni immobili di proprieta' dell'Istituto nazionale per l'assicurazione contro gli infortuni sul lavoro.

Provvedimento 25 febbraio 2002

TESTO

IL DIRETTORE DELL’AGENZIA
Visto
il decreto-legge 25 settembre 2001, n. 351, recante “Disposizioni
urgenti in materia di privatizzazione e valorizzazione del patrimonio
immobiliare pubblico e di sviluppo dei fondi comuni di investimento
immobiliare”, convertito in legge 23 novembre 2001, n.
410;
Visto
l’art. 1, comma 2, del decreto-legge n. 351/2001, convertito in legge
n. 410/2001, che prevede fra l’altro, ai fini della ricognizione del
patrimonio immobiliare pubblico, l’individuazione, con appositi
decreti, dei beni immobili degli enti pubblici non territoriali;
Vista
la nota dell’Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli
infortuni sul lavoro del 21 febbraio 2002 in cui si attesta la
titolarita’ in capo al medesimo istituto dei diritti di proprieta’
sugli immobili di cui all’elenco trasmesso all’Agenzia del demanio con
nota del 19 febbraio 2002;
Ritenuto che l’art. 1, comma 2, del
decreto-legge n. 351/2001, convertito in legge n. 410/2001,
attribuisce all’Agenzia del demanio il compito di procedere
all’inserimento di tali beni in appositi elenchi, senza incidere sulla
titolarita’ dei beni stessi;
Visto l’art. 57 del decreto legislativo
30 luglio 1999, n. 300, sulla “Riforma dell’organizzazione del Governo
a norma dell’art. 1 della legge 15 marzo 1997, n. 59” che ha istituito
l’Agenzia del demanio;
Vista l’urgenza di procedere ai sensi dell’art.
1, comma 2, del decreto-legge n. 351/2001, convertito in legge n.
410/2001;
Decreta:

Art. 1.
Sono di proprieta’ dell’Istituto nazionale
per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro i beni immobili
individuati nell’elenco di cui all’allegato A facente parte integrante
del presente decreto.

Art. 2.
Il presente decreto ha effetto
dichiarativo della proprieta’ degli immobili in capo all’Istituto
nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e
produce ai fini della trascrizione gli effetti previsti dall’art. 2644
del codice civile, nonche’ effetti sostitutivi dell’iscrizione dei
beni in catasto.

Art. 3.
Contro l’iscrizione dei beni negli elenchi
di cui all’art. 1 e’ ammesso ricorso amministrativo all’Agenzia del
demanio entro sessanta giorni dalla pubblicazione del presente decreto
nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana, fermi gli altri
rimedi di legge.

Art. 4.
Gli uffici competenti provvederanno, se
necessario, alle conseguenti attivita’ di trascrizione, intavolazione
e voltura.

Art. 5.
Il presente decreto potra’ essere modificato ed
integrato a seguito degli accertamenti che l’Agenzia del demanio si
riserva di effettuare sulla documentazione trasmessa.

Art.
6.
Eventuali accertate difformita’ relative ai dati catastali forniti
dall’Ente non incidono sulla titolarita’ del diritto sugli
immobili.
Il presente decreto sara’ pubblicato nella Gazzetta
Ufficiale della Repubblica italiana.
Roma, 25 febbraio 2002
Il
direttore: Spitz

Edilone.it