Edilone.it - Edilone.it | Edilone.it

Consultazione pubblica nell'ambito dell'indagine conoscitiva concernen...

Consultazione pubblica nell'ambito dell'indagine conoscitiva concernente la rilevazione degli indici di ascolto e di diffusione dei diversi mezzi di comunicazione. (GU n. 179 del 1-8-2002)

AUTORITA’ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI

COMUNICATO

Consultazione pubblica nell’ambito dell’indagine conoscitiva
concernente la rilevazione degli indici di ascolto e di diffusione
dei diversi mezzi di comunicazione.

L’Autorita’, ai sensi della propria delibera n. 278/99, recante
“Procedura per lo svolgimento di consultazioni pubbliche nell’ambito
di ricerche e indagini conoscitive”, indice una consultazione
pubblica nell’ambito dell’indagine conoscitiva concernente la
rilevazione degli indici di ascolto e di diffusione dei diversi mezzi
di comunicazione.
La consultazione pubblica e’ stata autorizzata dalla Commissione
per i servizi e prodotti nella riunione del 17 luglio 2002, sulla
base del seguente “documento per la consultazione” predisposto dal
Dipartimento vigilanza e controllo.
Documento per la consultazione.
L’Autorita’, nell’ambito delle proprie competenze di garanzia e
di vigilanza indicate nella legge n. 249/1997, prevede all’art. 1,
comma 6, lettera b), punto 11, la cura e la rilevazione degli indici
di ascolto e di diffusione dei vari mezzi di comunicazione. Tale
affermazione di competenza si concretizza nelle attivita’ di
indirizzo e vigilanza sulla correttezza delle rilevazioni effettuate
da altri soggetti, sull’operato delle imprese che svolgono le
indagini, nonche’ nella possibilita’ di effettuare direttamente le
rilevazioni nel caso in cui la rilevazione di altri soggetti risulti
non rispondente a criteri universalistici del campionamento rispetto
alla popolazione o ai mezzi interessati.
Al fine di acquisire elementi di informazione e valutazione in
merito alla tematica relativa;
Invita:
gli istituti di ricerca nel settore della rilevazione degli
indici di ascolto e di diffusione dei mezzi di comunicazione;
le associazioni professionali operanti nel campo della stampa
della radio e della televisione;
l’Ordine nazionale dei giornalisti;
la Federazione nazionale stampa italiana, la Federazione italiana
degli editori dei giornali e le altre associazioni di editori;
le associazioni rappresentative di soggetti titolari di
concessione o di autorizzazione per la trasmissione di programmi
televisivi;
le associazioni rappresentative di soggetti titolari di
concessione per lo svolgimento dell’attivita’ radiofonica;
gli esperti della materia;
le associazioni dei consumatori ed ogni altro soggetto
potenzialmente interessato;
a far pervenire all’Autorita’ una comunicazione contenente le proprie
osservazioni in merito al tema oggetto di consultazione, per le parti
di interesse.
Lo strumento di rilevazione e’ un questionario semi-strutturato
distinto in due aree tematiche finalizzato ad individuare una serie
di informazioni ed eventuali linee di indirizzo volte a ottimizzare
sotto l’aspetto, sia meramente statistico che qualitativo, le
metodologie di rilevazioni degli indici di ascolto dei diversi mezzi
di comunicazione di massa.
Modalita’ e termini per la partecipazione.
Le comunicazioni, recanti la dicitura “Consultazione pubblica
sulla rilevazione degli indici di ascolto e di diffusione dei diversi
mezzi di comunicazione”, nonche’ l’indicazione della denominazione
del soggetto rispondente, dovranno essere fatte pervenire, entro
sessanta giorni dalla data di pubblicazione del presente documento
nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana, tramite
raccomandata con ricevuta di ritorno o raccomandata a mano, al
seguente indirizzo:
Autorita’ per le garanzie nelle comunicazioni – Dipartimento
vigilanza e controllo – Centro direzionale Isola B5, “Torre
Francesco” – 80143 Napoli.
Una copia dovra’ essere contestualmente inviata in formato
elettronico all’indirizzo e-mail indici.dvc@agcom.it, recando in
oggetto la categoria di appartenenza, la denominazione del soggetto
mittente seguita dalla dicitura “Consultazione pubblica sugli indici
di ascolto”.
Le comunicazioni devono essere strutturate in maniera da
contenere le osservazioni del mittente, in maniera puntuale e
sintetica, sugli argomenti di interesse contenuti nel presente
documento.
Le comunicazioni pervenute non precostituiscono alcun titolo,
condizione o vincolo rispetto alle decisioni dell’Autorita’ stessa,
hanno carattere meramente informativo per i summenzionati fini
conoscitivi e i risultati ottenuti verranno integralmente pubblicati
sul sito web dell’Autorita’, salvo espressa e motivata richiesta di
riservatezza delle parti.
I partecipanti sono invitati a fornire qualunque altro commento
ed informazione utile, ai fini della presente consultazione, per la
comprensione degli attuali sistemi di rilevazione degli indici di
ascolto e di diffusione dei diversi mezzi di comunicazione.
Una sintesi elaborata dall’Autorita’ delle risultanze della
consultazione e’ pubblicata, al termine dell’esame delle
comunicazioni pervenute, nel bollettino ufficiale dell’Autorita’ e
sul sito web dell’Autorita’ stessa, all’indirizzo www.agcom.it.
Il presente documento e’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana.

Q U E S T I O N A R I O
“La rilevazione degli indici di ascolto dei mezzi di comunicazione”
Introduzione.
Nel ringraziare per la sensibilita’ e l’interesse mostrato
nell’aderire alla presente iniziativa, precisiamo che il contributo
sara’ di grande utilita’ anche nel caso di risposta non completa a
tutti i quesiti.
Prima di rispondere al questionario, chiediamo di compilare le
seguenti schede, associate alla propria categoria di appartenenza al
fine di acquisire dati significativi per le analisi delle
informazioni e per l’elaborazione del rapporto sulla consultazione. I
dati personali acquisiti nel corso della consultazione vengono
trattati, per le finalita’ del progetto, mediante elaborazione,
interconnessione e raffronto con altri dati, nel rispetto delle
previsioni della legge n. 675/1996 recante “Tutela delle persone e di
altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali”.
Nel caso della persona fisica (esperti del settore), si chiedono
i dati personali, il titolo di studio e la professione.
Nel caso della persona giuridica e associazioni, si chiedono i
dati relativi all’impresa o la tipologia delle associazioni ed i dati
di chi risponde direttamente al questionario.
Nel caso di istituti universitari si precisa che la consultazione
e’ rivolta con particolare riferimento alle facolta’ di discipline
statistico-sociali, sociologiche e di scienze delle comunicazioni.
Nella categoria degli operatori sono ricompresse tutte le imprese
che operano nel settore dei mezzi di comunicazione (stampa,
radiodiffusione, televisione, etc).

=====================================================================
Categoria di appartenenza | Scheda
=====================================================================
Operatori…. | A
Esperti (persone fisiche)…. | B
Associazioni settore stampa/radio/televisione…. | C
Istituti di ricerca…. | D
Istituti universitari…. | E
Associazioni consumatori…. | F

—-> Vedere Questionario da pag. 42 a pag. 46 della G.U.

Edilone.it