Edilone.it - Edilone.it | Edilone.it

Istituzione della Cassa nazionale di previdenza ed assistenza a favore...

Istituzione della Cassa nazionale di previdenza ed assistenza a favore dei geometri.

INGEGNERE, ARCHITETTO E GEOMETRA
D) Previdenza per i geometri
L. 24 ottobre 1955, n. 990 (1).

Istituzione della Cassa nazionale di
previdenza ed assistenza a favore dei geometri
(2).

Artt.

Capo I – Dell’istituzione e dell’ordinamento della
Cassa . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1 – 15
Capo II – Del patrimonio . . . . . . . . . . . . . 16 – 21
Capo III – Del trattamento di previdenza . . . . . . 22 – 37
Capo IV – Del trattamento di assistenza . . . . . . 38 – 39
Capo V – Della gestione finanziaria . . . . . . . 40 – 50
Tabelle A, B, C, D, E, F, G, H, I.

Capo I – Dell’istituzione e dell’ordinamento della Cassa.

1. E’ istituita la ®Cassa nazionale di previdenza ed
assistenza a favore dei geometri¯ allo scopo di provvedere a
trattamenti di previdenza ed assistenza.
La Cassa, con sede in Roma, ha personalit… giuridica di
diritto pubblico (2).

2-15. …………………………………………….(2).

Capo II – Del patrimonio.

16. Il patrimonio della Cassa Š costituito:
a) dei beni mobili ed immobili che per acquisti, lasciti,
donazioni, eredit… e per qualsiasi altro titolo pervengono alla
Cassa;
b) dei beni costituenti il patrimonio della ex Cassa
confederale di spettanza della sezione geometri;
c) delle somme destinate a formare speciali riserve o
accantonamenti.

17. Le entrate ordinarie e straordinarie della Cassa sono:
a) il contributo personale annuo a carico degli iscritti;
b) il contributo per marche da applicare a cura del geometra
in ogni atto che rilascia nell’esercizio della sua professione e
che il committente debba esibire dinanzi all’autorit…
giudiziaria o ad altra Amministrazione dello Stato, Regione,
Provincia o Comune (2/a);
c) i versamenti volontari degli iscritti alla Cassa;
d) i redditi del patrimonio;
e) ogni altra eventuale entrata (2).

18. Il contributo di cui alla lettera a) dell’articolo
precedente Š corrisposto da tutti i geometri iscritti alla Cassa
nella misura di lire 36.000 annue comprendendo tale contributo
anche le quote di maggiorazione per la riversibilit….
Il contributo per marche di cui alla lettera b) dell’articolo
precedente, da applicare a cura di tutti i geometri
nell’esercizio professionale, Š stabilito come segue:
Marca da lire 300. Ä Per elaborati tecnici da esibire agli
Uffici tecnici erariali, catastali e Uffici tavolari e per ogni
unit… immobifiare e subalterna, se trattasi di catasto edilizio
urbano.
Marca da lire 500. Ä Per elaborati tecnici concernenti opere
di edilizia di lieve entit…, non soggette al rilascio di
certificato di abilit… o agibilit… o di uso.
Per elaborati tecnici da esibire davanti alle Prefetture ed
agli enti locali.
Marche da lire 1.000. Ä Per elaborati tecnici da esibire
davanti ai Tribunali e Corti di appello Ministeri, Uffici
regionali e compartimentali.
Per gli elaborati riguardanti le opere edilizie, con
esclusione di tutte le opere rurali, misurabili a volume verr…
applicata una marca da lire 500 ogni 100 metri cubi o frazioni
di 100. Per gli elaborati riguardanti le opere misurabili a
metro lineare (strade, acquedotti, canali, fognature, eccetera)
una marca da lire 1.000 ogni 500 metri o frazioni di 500 Per le
frazioni successive la marca verr… applicata qualora la frazione
stessa superi i 200 metri.
Per la mancata corresponsione del contributo o di omessa
applicazione delle marche, il Consiglio del Collegio, competente
per territorio, Š tenuto ad adottare provvedimenti disciplinari
a mente del vigente regolamento professionale.
Gli uffici riceventi sono tenuti ad assicurarsi della esatta
applicazione delle marche (2) (3).

19-21. ……………………………………………(2).

Capo III – Del trattamento di previdenza.

22-36. ……………………………………………(2).

37. Agli assegni e alla liquidazione di qualsiasi specie che
la Cassa corrisponde ai propri iscritti ed ai loro familiari, si
applicano per quanto si riferisce al sequestro, al pignoramento
ed alla cessazione, le disposizioni vigenti per i dipendenti
delle Amministrazioni dello Stato (2).

Capo IV – Del trattamento di assistenza.

38-39. ……………………………………………(2).

Capo V – Della gestione finanziaria.

40-50. ……………………………………………(2).
Tabelle A. B. C. D. E. F. G. H. I. (4)

(1) Pubblicata nella Gazz. Uff. 7 novembre 1955, n. 256.
(2) L’art. 43, L. 4 febbraio 1967, n. 37, riportata al
n. D/II, ha abrogato la presente legge tranne per gli
articoli 1, 16, 17, lettere a), b), d), e 37 e tranne
per l’art. 18 nel testo modificato dall’ art. 1, L. 9
febbraio 1963, n. 152.
(2/a) Vedi, ora, l’art. 5, L. 8 agosto 1977, n. 583,
riportata al n. D/III e l’art. 14, L. 20 ottobre 1982,
n. 773, riportata al n. D/IV.
(3) Cos sostituito dall’art. 1, L. 9 febbraio 1963, n.
152.
(4) Le tabelle A – B – C – D – E – F – G – H – I sono
state abrogate dall’art. 43, L. 4 febbraio 1967, n. 37,
riportata al n. D/II.

Edilone.it