Vertice di Caserta: città e sistemi urbani nel Piano per il Sud | Edilone.it

Vertice di Caserta: città e sistemi urbani nel Piano per il Sud

wpid-caserta4.jpg
image_pdf

Allo sviluppo del Mezzogiorno andranno circa 100 miliardi destinati principalmente ad interventi attinenti infrastrutture, servizi e sicurezza della collettività. Nel Consiglio dei ministri, tenuto a Caserta il 12 gennaio 2007 (vedi nota sul sito ufficiale www.governo.it), è stato esaminato e discusso il Quadro strategico nazionale per il 2007-2013 per l’allocazione di Fondi comunitari e del Fondo per le aree sottoutilizzate (Fas). Il Quadro strategico, presentato dal ministro Pier Luigi Bersani, avrà a disposizione 123 miliardi; l’85%, pari a circa 100 miliardi dei Fondi nazionali destinati alla politica regionale, sarà per il Mezzogiorno. Il documento in questione è molto importante in quanto preliminare indispensabile all’erogazione dei fondi europei per il periodo 2007/2013 da parte delle istituzioni della Ue. Il Quadro nazionale strategico sarà presentato dall’Italia alla Commissione europea dopo un percorso di concertazione con tutti i soggetti coinvolti. In pratica, la produzione di questo documento concorre a definire i tempi ed il quantum delle risorse finanziarie stanziate nel periodo di riferimento per le regioni Obiettivo 1 del Sud; il tutto troverà espressione nel documento finale dei programmi operativi della Commissione europea.

La nota governativa comunica, inoltre, una novità riguardo alla ripartizione delle risorse destinate agli investimenti nel Sud. Il confronto con la suddivisione dei fondi del periodo 2000-2006, mostra le seguenti variazioni in aumento:
valorizzazione delle risorse umane, dal 4,8 al 9%, con in particolare, dall’1 al 5% per l’istruzione;
ricerca e l’innovazione per la competitività, dal 9 al 14%;
uso sostenibile delle risorse ambientali, dal 10 al 16%;
salute, inclusione sociale e servizi per la qualità della vita, dal 3 al 9%;
competitività e attrattività delle città e dei sistemi urbani, dal 2,6 al 7,2%;
– valorizzazione delle risorse naturali culturali e per il turismo da 8 a 9%”.

I settori in cui è stato programmato un aumento degli stanziamenti, sono ambiti preferenziali di intervento coincidenti con i settori indicati dalla politica europea degli aiuti per il prossimo settennio, ovvero, innovazione, ricerca, ambiente.

La nota suddetta del Consiglio dei Ministri è consultabile sul sito ufficiale:
http://www.governo.it

Copyright © - Riproduzione riservata
Vertice di Caserta: città e sistemi urbani nel Piano per il Sud Edilone.it