ZeroHouse: la casa che produce tanta energia quanta ne utilizza | Edilone.it

ZeroHouse: la casa che produce tanta energia quanta ne utilizza

wpid-4183_ZeroHouse.jpg
image_pdf

Si chiama  ZeroHouse la casa in cui l’efficienza energetica ha standard così elevati da ridurre a zero i consumi di energia. Progettata da due architetti di Austin (USA) fa parte delle cosiddette case net-zero, che producono tanta energia quanta ne utilizzano nel corso di un anno e gestiscono tutta l’acqua tramite il riciclo di acque reflue.

L’acqua piovana viene raccolta in apposite cisterne e riciclata con le acque reflue mentre i rifiuti organici vengono smaltiti attraverso un sistema di compostaggio posto sotto la casa che lo converte in concime per il giardino antistante la casa.

Progettata con un sistema impiantistico estremamente efficiente costituto da pannelli fotovoltaici ad alto rendimento posti sul tetto, produce energia elettrica che immagazzina in un’apposita batteria garantisce alla casa un’autonomia fino a una settimana in assenza di luce solare. Ha finestre a tripli vetri e un sistema di condizionamento e riscaldamento ad alta efficienza. Non solo, tutti gli elettrodomestici e gli altri oggetti elettronici presenti sono stati selezionati e progettati per essere estremamente efficienti.

La struttura, in acciaio, è prefabbricata ed ancorata al terreno attraverso quattro profondi ancoraggi. I moduli ne consentono la realizzazione senza la necessità di realizzare i comuni scavi. La scelta dei prefabbricati permette un più facile trasporto e installazione, anche in acque poco profonde o su pendenze fino a 35 gradi. È stata inoltre progettata per funzionare senza connessioni a fonti esterne di energia elettrica.

I costi iniziali della ZeroHouse sono certamente elevati, perché si tratta di un prototipo ma si prevede che con la produzione industriale siano destinati a scendere.

Copyright © - Riproduzione riservata
ZeroHouse: la casa che produce tanta energia quanta ne utilizza Edilone.it