Wayne Morse Federal Court: nuova opera di Mayne e Morphosis | Edilone.it

Wayne Morse Federal Court: nuova opera di Mayne e Morphosis

wpid-CorteFederaleEugene3.jpg
image_pdf

E’ stato inaugurato lo scorso dicembre 2006 il nuovo edificio giudiziario ‘Wayne Morse Federal Court’ a Eugene (Oregon), risultato dell’originalità del progettista Thom Mayne, autore (in seno al suo famoso studio Morphosis) della costruzione, e le esigenze del governo federale degli Stati Uniti, committente dello stesso. Per questo edificio, il sito http://www.therealoregon.com/, si esprime dicendo che è forse ‘il più interessante edificio dell’Oregon’.

Lo studio Morphosis, fondato 1975 da Thom Mayne con Michael Rotondi è nato con lo scopo di sviluppare un’architettura che rifuggisse dalle limitazioni imposte da forme e materiali tradizionali e superasse il restrittivo dualismo tra moderno e postmoderno. L’architetto Thom Mayne vanta numerosi premi tra cui il più autorevole di architettura, il Pritzker Architecture Prize, ricevuto nel 2005.

La scelta dell’architetto americano Mayne di rimarcare il carattere monumentale della Corte si è interfacciata con la visione pragmatica della giustizia amministrata ed alle sue esigenze di spazio e di interazione tra uffici diversi. La struttura accoglie sei aule unitamente ai servizi di supporto al lavoro dei giudici. Le due sezioni sono comunicanti ma distinte negli ambiti: tre corpi ricoperti da un rivestimento continuo in acciaio e lo spesso plinto a doppia altezza, vetrato, da cui i corpi stessi sembrano originarsi. L’atrio ed i collegamenti verticali – scala e ascensori con pareti semitrasparenti – fungono da collegamento tra le due parti.

Il complesso giudiziario si estende su una superficie di oltre 79.000 mq ed è costato 72milioni di dollari.

Dati e foto del progetto sono consultabili sul sito:
http://www.morphosis.net/

Copyright © - Riproduzione riservata
Wayne Morse Federal Court: nuova opera di Mayne e Morphosis Edilone.it