Volterra: omaggio a Frank Lloyd Wright | Edilone.it

Volterra: omaggio a Frank Lloyd Wright

wpid-fallingwater_01.jpg
image_pdf

In occasione del 140° anniversario della nascita di Frank Lloyd Wright, indimenticato precursore dell’architettura moderna, nella città di Volterra è stata organizzata una commemorazione in pieno stile. L’esposizione nel 2007 in Volterra, organizzata dal gruppo degli “Amici di Frank Lloyd Wright” in collaborazione con ” Villa Palagione – Centro Interculturale”, è stata inaugurata il 29 settembre u.s. e si terrà fino al 28 ottobre p.v.
Si tratta di una retrospettiva del grande architetto-progettista, volta a documentare attraverso una esposizione multimediale basata su immagini, film, disegni, modelli e costruzioni la vita e le opere di Frank Lloyd Wright al vasto pubblico in forma adeguata. Verranno presentati al pubblico anche esponenti dell’Architettura Organica in una prospettiva che vuole significare la continuità del messaggio di Wright, interpretato di volta in volta in maniera originale e personale con un linguaggio che mantiene la carica innovativa e rivoluzionaria del Grande Maestro. Oltre ad onorare l’architetto e artista Frank Lloyd Wright per il suo140° anniversario della nascita, la manifestazione si propone di ricordare anche il suo impareggiabile occhio e il suo atteggiamento anticonformistico, innovativo, che lo fece diventare il precursore dell’architettura moderna.

Amici di Frank Lloyd Wright è un’associazione con sede nell’antica Villa Palagione, Centro Internazionale di Cultura e Formazione, situata vicino a Volterra, città etrusca nel cuore della Toscana.

L’esposizione è ospitata nella stessa Villa e nel suo ambiente circostante, suddivisa in quattro sezioni: le Case della Prateria, Evoluzione delle Case Usoniane, i Capolavori, la Continuità dell’Architettura Organica.

In quest’ultimo ambito sono esposte opere di Frank Lloyd Wright , Eric Lloyd Wright, John Lautner, Bruce Goff, Aaron Green, Don Erickson, Arthur Dyson, Ken Kellogg, Helena Arahuete e altri.

Tale evento non poteva mancare di un convegno, spezzato in due giorni, 13 e 14 ottobre, presso il Centro Studi S.Maria Maddalena, dal tema: “Frank Lloyd e l’architettura organica oggi“.

Tra i relatori come Eric Lloyd Wright, architetto di Malibu in California, nonché esponente di primo piano dell’architettura organica, Arthur Dyson, architetto di Fresno, Fred Stitt, direttore dell’Institute of Architecture di San Francisco, Brian Spencer, di Manhattan Beach, Aldo Loris Rossi, architetto di Napoli, Mario Galvagni di Milano, e Carol Bishop, artista e scrittrice di Los Angeles.

Il 14 Ottobre, presso il centro culturale Villa Palagione, si terrà, a cura di Studiolyra, un singolare incontro tra l’arte musicale e quella della progettazione dello spazio, grazie ai virtuosismi di Paolo Fratini al flauto e di Ornella Bazzini alla spinetta, nell’intento di ricreare atmosfericamente i pomeriggi che lo stesso Lloyd amava intrattenere con i suoi allievi.

Per altre informazioni, consultare il sito web:
http://www.villa-palagione.com

Copyright © - Riproduzione riservata
Volterra: omaggio a Frank Lloyd Wright Edilone.it