Prima pietra della ''Città dello Sport'' di Calatrava a Tor Vergata | Edilone.it

Prima pietra della ”Città dello Sport” di Calatrava a Tor Vergata

wpid-TorVergata.jpg
image_pdf

Si è svolta lo scorso 21 marzo la cerimonia per la posa della prima pietra della ”Città dello Sport” di Tor Vergata (Roma), la nuova struttura sportiva, ideata da Santiago Calatrava, che verrà ultimata nella primavera del 2009, in tempo per i mondiali di nuoto che si svolgeranno nella capitale. La struttura di Tor Vergata è composta da due vele in cemento, acciaio e metallo che si uniscono al centro formando un grande ventaglio. Piscine all’aperto, campo per l’atletica leggera e un grande parco di raccordo completano il progetto della nuova Città dello sport che nascerà a Roma all’interno del campus universitario di Tor Vergata, nella periferia sud-orientale della capitale, e i cui lavori sono stati così avviati. La realizzazione richiederà la spesa di circa 320milioni di euro, finanziata con i fondi della legge per Roma Capitale, e dell’università degli studi di Roma Tor Vergata.

La Cittàdella dello Sport avrà un Palasport con tribune per 15mila spettatori e una costruzione coperta che ospiterà le vasche per il nuoto e i tuffi, e posti per 4 mila spettatori. Oltre alle vasche esterne, al campo d’atletica leggera ed al parco, verrà realizzato un complesso di 1.500 alloggi destinati alla residenza universitaria che saranno utilizzati per ospitare gli atleti durante i mondiali di nuoto, che la struttura ospiterà di lì a pochi mesi dall’inaugurazione. L’obiettivo è altresì quello di costituire un requisito alla candidatura della capitale per le Olimpiadi. Proprio a questo scopo è stato chiesto al progettista di ampliare la capienza del palazzotto dello sport, portandola a 15mila posti. Il complesso sportivo si estenderà per un’area di circa 50 ettari che ospiterà non solo gli impianti sportivi ma anche le strutture dei corsi di laurea in Scienze motorie e Riabilitazione fisica.

Il progetto è stato illustrato durante la cerimonia in presenza dell’architetto spagnolo Santiago Calatrava, il sindaco Walter Veltroni, l’assessore comunale all’urbanistica Roberto Morassut, ed il rettore dell’Università di Tor Vergata Alessandro Finazzi.

Il progetto è stato descritto dal sindaco Veltroni come atteso per vari motivi: ‘per il rapporto che questa struttura avrà con una parte periferica della città, inserendosi nel progetto di riqualificazione; perchè sarà una cosa bella fuori dal centro, inserita nella nostra idea di città policentrica; perchè amplia l’offerta sportiva per i cittadini al di là del calcio; per costruire un’opera di valore artistico ma ancorata all’epoca contemporanea aprendo così la città alla modernità, evitando che si chiuda nel passato e diventi un museo’.

Per l’assessore Morassut, “E’ la prima grande opera di architettura contemporanea che sarà realizzata all’esterno del Gra’.
<

Copyright © - Riproduzione riservata
Prima pietra della ”Città dello Sport” di Calatrava a Tor Vergata Edilone.it