Parigi: Phare, la nuova Torre che rilancerà la Défence | Edilone.it

Parigi: Phare, la nuova Torre che rilancerà la Défence

wpid-TourPhare.jpg
image_pdf

Un grattacielo di 300 metri, la Tour Phare sorgerà nel 2012 nel quartiere avveniristico della Defense, quale nuovo simbolo della modernità di Parigi. Per tanti tradizionalisti transalpini, tuttavia, la costruzione sarà solo l’ennesimo scempio architettonico capace di distruggere il panorama della capitale francese.

Le controversie in merito alla costruzione della nuova torre futurista non destano stupore e trovano semmai un’analoga sorte con la Torre Eiffel (1889), più alta di 24 metri e, a suo tempo giudicata un affronto all’architettura parigina.

Il progetto della Tour Phare (il Faro), a seguito dell’aggiudicazione di un concorso internazionale, è andato ad un architetto californiano, Thom Mayne, che ha presentato il disegno di una torre simile a un lungo tubo con delle curvature avveniristiche. Con una struttura asimmetrica, il grattacielo assume un prospetto diverso a seconda dell’angolo di osservazione. Sulla parte superiore dell’edificio saranno presenti gigantesche eliche che produrranno energia pulita. Una delle motivazioni addotte per la scelta, da parte del gruppo Unibail (proprietario della costruzione), è giusto il fatto di rappresentare un modello ambientale ispirato alle dottrine dello “sviluppo sostenibile. Mayne è un architetto diventato famoso per la progettazioni di altre strutture futuriste come il “Design Centre” di Taipei, a Taiwan, e per “la Torre del Sole” di Seul, in Corea del Sud.

L’altra forte motivazione sostenuta per la Torre, è la sua “forte rotturacon il passato architettonico della città. La Tour Phare andrà a trasformare completamente il panorama della parte occidentale della città. Si tratta di un progetto altamente simbolico, di rottura con i tradizionali modelli di sviluppo, anche quelli più recenti. Quanto alla funzionalità, la futura costruzione dallo stimato costo di 800 milioni di euro, intende adempiere il fine di trasferire gli uffici che ancora oggi si trovano al centro della città, nella zona della Défense. Il Phare è destinato ad accogliere il trasferimento di centinaia di società che andranno ad occupare una superficie di oltre 130.000. Per la Défense, esiste un più vasto progetto di ammodernamento per renderlo il quartiere del business francese.

Copyright © - Riproduzione riservata
Parigi: Phare, la nuova Torre che rilancerà la Défence Edilone.it