Nuovo Palacongressi a Rimini: sarà il più grande d'Italia | Edilone.it

Nuovo Palacongressi a Rimini: sarà il più grande d’Italia

wpid-nuovopalacongressirimini.jpg
image_pdf

31 maggio 2006, data d’avvio dei lavori per la costruzione del nuovo Palazzo dei Congressi di Rimini, in Via della Fiera. L’obiettivo è quello di realizzarlo come il più grande d’Italia; unico per originalità strutturale, dotazioni tecnologiche, relazione e richiamo al territorio.

Il nuovo Palacongressi di Rimini sarà costruito sulla stessa area – di 38.000 mq – che fino al 2001 è stata sede del vecchio quartiere fieristico. L’Auditorium della Musica sarà invece realizzato sempre lungo via della Fiera, sull’altro lato della via della Fiera, dove ha sede l’attuale Palacongressi di Rimini e su una superficie analoga (circa 38.000 mq). Infine è prevista una quota di uffici direzionali, aree verdi e parcheggi interrati sempre contemplati dal Progetto Unitario. Termine dei lavori previsto per il 31 marzo 2008.

La progettazione è firmata dall’architetto Volkwin Marg dello Studio GMP di Amburgo, già autore del progetto del nuovo Quartiere Fieristico di Rimini ed annoverato tra le 15 maggiori ‘firme’ globali dell’urbanistica contemporanea mondiale, con la collaborazione degli studi tecnici: Favero e Milan per le strutture e lo Studio TI per gli impianti. Estrema flessibilità d’utilizzo con possibilità di ospitare numerosi eventi in contemporanea, modularità degli spazi congressuali ed espositivi, alta dotazione di parcheggi interrati, forte attenzione per l’ambiente: sono queste le peculiarità della nuova struttura che parte con la prospettiva di essere la più grande del nostro Paese.

Il nuovo Palacongressi di Rimini è caratterizzato da due corpi principali collegati da un importante sistema di foyer con relativi servizi e da tre ingressi. Le aree calpestabili sono di circa 29.000 mq. Con una capienza massima di 9.300 sedute, ha una sala principale in grado di ospitare 4.700 ospiti.
Il primo corpo, quello che ospita l’ingresso principale, è composto da due piani calpestabili ed avrà un’altezza massima di 23 metri. Al piano terra, il grande foyer d’ingresso (circa 4.000 mq), rivolto in direzione mare, nel quale è possibile anche organizzare eventi in totale autonomia.
Al primo piano (a quota 7,35 mt), la grande conchiglia-anfiteatro da 1.600 posti con poltrone fisse, suddivisibile in due sale da 800 sedute.
Il secondo corpo, posizionato alle spalle del primo, collegato ed integrato tramite il foyer, contiene la sala principale (4.754 mq, 4.700 posti disponibili), a sua volta suddivisibile (attraverso pareti mobili e isolate acusticamente) fino a otto sale autonome (ognuna con proprio ingresso). L’altezza esterna della sala principale è di 17 mt, quella interna di 12 mt.

La dotazione di parcheggi, la più alta tra quelle delle location congressuali europee, sarà di circa mille posti auto, suddivisi in due eguali spazi sotterranei, disposti al di sotto delle due aree di intervento (Palacongressi ed Auditorium). Previsto anche un terminal per 10 bus e spazi di sosta temporanea per i pullman. Sempre sul fronte del trasporto di persone, sarà allestito presso il Palacongressi un capolinea delle linee di autobus dell’azienda pubblica di trasporti. In generale, il progetto disegna ampie vie di scorrimento all’interno del perimetro circostante il Palazzo dei Congressi e l’Auditorium, così da rendere fluida la circolazione sulla viabilità ordinaria.

Il costo preventivato per la realizzazione del nuovo Palacongressi di Rimini, escluso il valore delle aree, è di 82,435 milioni di euro. L’importo sarà finanziato per circa il 38% (pari a 31 milioni di euro) da un mutuo bancario che sarà rimborsato attraverso i proventi della gestione del Palacongressi; vi saranno inoltre i conferimenti dei soci pubblici e una quota di finanziamento privato (quest’ultima prudenzialmente stimata in 2 milioni e 600 mila euro).

Copyright © - Riproduzione riservata
Nuovo Palacongressi a Rimini: sarà il più grande d’Italia Edilone.it