La Torre di Pisa penderà ancora? | Edilone.it

La Torre di Pisa penderà ancora?

wpid-4294_pisa.jpg
image_pdf

La torre di Pisa si sta raddrizzando: per la prima volta la spinta alla pendenza si è trasformata in un impercettibile, ma scientificamente significativo, impulso al raddrizzamento. Il campanile più famoso al mondo, la torre che svetta alta in Piazza dei Miracoli a Pisa, sta riguadagnando millimetri verso la verticale.

Si inverte così il processo che la vedeva sempre più pendente verso terra e che richiese, negli anni ’90 l’intervento dell’uomo per scongiurarne il crollo. Furono usati allo scopo un sistema di contrappesi e microgallerie realizzate sotto il prato di piazza dei Miracoli che riuscirono a scongiurare il collasso del monumento raddrizzandolo di 50 centimetri.

Lo spostamento autonomo più significativo (quasi 15 millimetri) si è registrato tra il 2001 e il 2002, poi nel 2003 il raddrizzamento è stato di 5 millimetri, 2 nel 2004, 1,5 nel 2005 e nel 2006, un millimetro all’anno sino al 2009. E anche i primi mesi del 2010, se pur con un rallentamento, la tendenza sembra essere la stessa.

Secondo Michele Jamiolkowski titolare di una cattedra al Politecnico di Torino e autore dei sistemi di contrappesi e micro gallerie che hanno tenuto su la torre, ci sarà una stabilizzazione più o meno temporanea

Copyright © - Riproduzione riservata
La Torre di Pisa penderà ancora? Edilone.it