Gigatherm, materiale rivoluzionario per l'edilizia | Edilone.it

Gigatherm, materiale rivoluzionario per l'edilizia

wpid-5203_home.jpg
image_pdf

Il professore Ettore Del Giudice, docente di Tecnologie della Facoltà di Ingegneria della Seconda Università di Napoli (SUN), ha presentato a una platea di qualificati tecnici e imprenditori “Gigatherm”, prodotto innovativo che si preannuncia di grande interesse per il mondo dell’edilizia.

Nella sostanza, si tratta di un rivestimento costituito da microscopiche sfere cave di ceramica immerse in supporto acrilico, che potrebbe benissimo passare come una semplice vernice, che presenta però quattro eccezionali caratteristiche fisiche: alta riflettività nello spettro della radiazione solare dall’infrarosso fino all’ultravioletto; alta impenetrabilità da parte di agenti esterni (acqua, smog, batteri, muffe, alghe); elevata traspirabilità; elevata resistenza all’invecchiamento.

Gigatherm è più di una semplice vernice, è un reticolo di micro-bolle di ceramica con un diametro che varia da 0,2 a 100 micron circa, quasi prive di aria o altri gas. Dunque, è l’alta concentrazione di bolle, le loro dimensioni, il vuoto interno e il materiale di cui sono fatte che determinano le eccezionali caratteristiche fisiche di cui si è detto. Il prodotto è stato presentato nel corso di un seminario intitolato “Riflettere l’energia: tecnologie e materiali per costruire il futuro”, che si è svolto presso la Sala convegni di Confindustria Caserta, al quale sono intervenuti, con il professore Del Giudice, il presidente della Sezione Costruttori edili Confindustria Caserta, Augusto Tedeschi; il presidente dei Giovani costruttori edili, Reich Atronne; il preside della facoltà di Ingegneria della Sun, Michele Di Natale; l’assessore ai Lavori Pubblici Provincia di Caserta, nonché docente di Ingegneria Pasquale Malangone; il consigliere dell’Ordine degli architetti, Bruno Saviani; il rappresentante dell’Ordine degli Ingegneri, Antonio Manzella; il consigliere dell’Ordine dei Geologi, Gennaro Iovino. L’esposizione del professore Del Giudice ha illustrato un materiale capace di assorbire energia meccanica conservando una capacità di elasticità del 300 per cento, di riflettere l’energia termica come uno specchio, di resistere ad acidi e a temperature elevatissime, facile da applicare quasi come una vernice, e dai costi tutto sommato molto contenuti, meno di quattro euro per metro quadrato.

Copyright © - Riproduzione riservata
Gigatherm, materiale rivoluzionario per l'edilizia Edilone.it