Fuochi pirotecnici per Atlantis the Palm, hotel extralusso su un'isola artificiale | Edilone.it

Fuochi pirotecnici per Atlantis the Palm, hotel extralusso su un’isola artificiale

wpid-atlantis_the_palm_02.jpg
image_pdf

Spettacolare e sontuosa apertura dell’ultima struttura alberghiera di lusso di Dubai: il già leggendario Atlantis, lanciato ufficialmente con il party del 20 novembre all’incredibile costo di 22 milioni di euro. Il più spettacolare e costoso di tutta la storia. Il prezzo base per una camera è di 300 euro a notte ma per una suite si può arrivare a pagare fino a 18.500 euro.

Tra le attrazioni principali dell’hotel ci sono un immenso parco acquatico con oltre 65.000 pesci e un delfinario, oltre a diciassette ristoranti, sale per le conferenze e boutique di alta moda. Più di 2.000 ospiti hanno partecipato alla manifestazione sull’isola antropica di Palm Jumeirah nel Golfo Persico. Tutti hanno festeggiato con aragoste e lo champagne scorreva liberamente. La star Kylie Minogue ha eseguito sul palco uno spettacolo dal costo vivo di 2,2 milioni di euro ma il vero spettacolo della notte è stato quello pirotecnico. Un milione di fuochi d’artificio – quasi 10 volte le dimensioni di quelli della cerimonia di apertura delle olimpiadi di Pechino – con gli organizzatori che hanno dichiarato che lo spettacolo è stato visibile dallo spazio.

“Abbiamo costruito qualcosa di veramente straordinario. E abbiamo avuto il modo di raccontarlo al mondo” ha affermato Kerzner Sol, l’albergatore miliardario sudafricano nonché magnate dei casinò. Ci sono voluti solamente due anni per costruire l’hotel Atlantis con 1539 camere, e con un costo di 1 miliardo e mezzo di euro, ma il Signor Kerzner ha ammesso che la recessione economica mondiale avrà un effetto sul risultato del business.

Copyright © - Riproduzione riservata
Fuochi pirotecnici per Atlantis the Palm, hotel extralusso su un’isola artificiale Edilone.it