Dalla Siberia un nuovo impianto di biocarburanti | Edilone.it

Dalla Siberia un nuovo impianto di biocarburanti

wpid-5452_home.jpg
image_pdf

Sfruttamento intensivo delle materie prime per la generazione di bioetanolo. Questo il processo che starà alla base del nuovo impianto di produzione di carburanti ecologici, in Siberia.

Russian Technologies, questo il nome della compagnia controllata dallo Stato, ha annunciato la costruzione del proprio primo impianto di produzione. I lavori di realizzazione dell’unità – la prima di quel tipo nel Paese – dovrebbero cominciare nel corso del 2011, ha poi ribadito il responsabile, Sergei Chemezov, durante un incontro al quale ha partecipato anche il Presidente Dmitry Medvedev. Chemezov ha affermato che “tutti gli accordi sono già stati siglati, e che i lavori di costruzione dell’impianto inizieranno a partire da marzo – aprile 2011″. Il manager di Russian Technologies ha poi spiegato che “è impossibile iniziare a costruire l’impianto durante l’inverno a causa del clima rigido siberiano”, e che questo periodo verrà sfruttato per completare i lavori di progettazione.

Il dirigente di Russian Technologies ha poi effettuato alcune dichiarazioni sull’intero settore delle tecnologie di nuova generazione, affermando che la domanda di biotecnologie subirà una fortissima espansione nel corso dei prossimi anni, e che questo non potrà che condurre a uno sfruttamento intensivo delle materie prime per la generazione di bioetanolo e dei nuovi carburanti ecologici. Attraverso questo genere di processo, ha infine concluso Chemezov, sarà possibile risparmiare una grandissima quantità di emissioni di Co2.

Copyright © - Riproduzione riservata
Dalla Siberia un nuovo impianto di biocarburanti Edilone.it