Civitas. La città concettuale dell'involucro edilizio  | Edilone.it

Civitas. La città concettuale dell'involucro edilizio 

wpid-4242_sicuro.jpg
image_pdf

Con il Cofinanziamento del Ministero dello Sviluppo Economico, con il Patrocinio del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, nasce il progetto di Uncsaal, con i curatori Nadia Sada e Luca Alberghini, scenografie di Enrico Dusi, direttore delle luci Daniele Savi, allestimento ALFAD. 

Civitas è una città virtuale di 3.000 metri quadrati sviluppata in quattro grandi vie tematiche: Via Vertigo, ovvero l’emozione della visione e la magia di specchi che metaforizzano il concetto di infinito, di meta, di segno armonico proiettato nel cielo, Corso dell’Energia con l’allegoria del giorno e della notte, del sole e della luna, svelando una nuova civiltà dove l’energia è una risorsa al servizio di un uomo che sa gestirla, riusarla, non sprecarla, Viale Sicuro un arcobaleno di pace e serenità a prescindere dalle nostre ansie e dalle nostre paure, Via del Silenzio, da percorrere immersi in un tunnel di cielo e nuvole. 

Uno spazio progettato da Uncsaal dove le facciate continue, i sistemi integrati di fotovoltaico, il solare termico, la domotica, le schermature solari, i serramenti, i rivestimenti di facciata, gli accessori, sono i protagonisti di quattro vie tematiche dedicate all’energia, al silenzio, alla sicurezza e alla progettazione verso l’altro.

Copyright © - Riproduzione riservata
Civitas. La città concettuale dell'involucro edilizio  Edilone.it