Berlino: nasce un nuovo tempio per l'arte contemporanea | Edilone.it

Berlino: nasce un nuovo tempio per l’arte contemporanea

wpid-CuboBianco2.jpg
image_pdf

Col nome "White cube", l’edificio sorgerà in via provvisoria come Palazzo delle Esposizioni sulla Schlossplatz di Berlino, dove attualmente viene smantellato il ”Palazzo della Repubblica", su progetto dell’architetto austriaco Adolf Krischanitz, vincitore della gara per la sistemazione provvisoria della piazza. A partire dal 2010 sarà ricostruita la facciata del vecchio castello degli Hohenzollern, i signori prussiani di Berlino.
All’interno di essa sorgerà l’Humboldt-Forum, dove sarà ospitato un museo etnologico e di arte asiatica, collezioni scientifiche universitarie, sale per conferenza, cinema, ristoranti e negozi.

Il progetto di Adolf Krischanitz, annunciato dal borgomastro di Berlino Klaus Wowereit, prevede una struttura quadrata in legno, foderata con una membrana di plastica molto resistente ma da cambiare una volta l’anno. Nel capannone da 1000 metri quadrati (600 metri quadrati destinati alle esposizioni, il resto per un caffè e una libreria) verranno mostrate soprattutto opere contemporanee di artisti berlinesi. L’avvio dei lavori è previsto in questo mese di novembre, al fine di completare la struttura all’inizio del 2008, onde poter ospitare la prima biennale d’arte di Berlino. Sono previsti circa quattro mesi di lavoro per realizzare la struttura di 25 x 27 metri, alta 11 metri.

Il progetto di Ktischanitz, che dal 1992 insegna a Berlino progettazione e ammodernamento urbano ed ha già raccolto un’esperienza nel settore con due strutture provvisorie a Vienna, non costerà nulla al contribuente tedesco: la realizzazione è finanziata da un gruppo privato di mecenati, in cui rientra l’ex ministro regionale della cultura Volker Hassemer (Cdu). Oltre al milione di euro per la costruzione, gli sponsor si sono impegnati a fornire anche i 500mila euro necessari per la sua gestione.

La costruzione del Cubo Bianco ha, come già detto, carattere temporaneo: Berlino continua a pensare ad una propria struttura statale permanente per esposizioni di arte moderna e contemporanea, ugualmente in posizione centrale, preferibilmente nella zona vicino alla Hamburger Bahnhof.

L’opera su cui il Cubo Bianco ha avuto la meglio in gara, la Nuvola dello studio Graft, sarà probabilmente realizzata in qualche altra città della Germania: prevede 3000 metri quadrati di superficie utile, con una spesa prevista di 8,7 milioni e 1,7 milioni di spese di gestione.
Per altre informazioni, consultare il sito web:
http://www.white-cube-berlin.de/

Copyright © - Riproduzione riservata
Berlino: nasce un nuovo tempio per l’arte contemporanea Edilone.it