Arata Isozaki progetta la nuova biblioteca di Maranello | Edilone.it

Arata Isozaki progetta la nuova biblioteca di Maranello

wpid-MaranelloIsozaki.jpg
image_pdf

La nuova biblioteca di Maranello avrà la firma di Arata Isozaki, un architetto di fama internazionale.
Il concorso per la realizzazione della biblioteca, cui hanno partecipato 150 contendenti da tutta Italia e anche dall’estero, è stato aggiudicato dal prestigioso studio di Arata Isozaki Associati srl di Milano, guidato dall’architetto giapponese, autore, tra i tanti progetti, del Palasport Olimpico di Torino e prossimamente di uno dei tre nuovi edifici del centro di Milano.

Dopo la Galleria del Vento di Renzo Piano e il Centro Ricerche Ferrari di Massimiliano Fuksas, dunque, un’altra grande opera di architettura contemporanea andrà ad aggiungersi al territorio di Maranello. L’inizio dei lavori è previsto per l’estate del 2008, per un costo complessivo di circa 2 milioni e 500 mila euro.

“Isozaki è un architetto di grandissimo prestigio che vanta opere in tutto il mondo”, afferma il sindaco di Maranello Lucia Bursi. “Per noi dunque è un onore avere un edificio progettato da lui, e siamo sicuri che la nuova biblioteca sarà una struttura funzionale oltre che bella, accogliente e progettata tenendo conto del contesto ambientale e cittadino in cui verrà realizzata. Questo concorso di idee ha avuto una partecipazione larghissima, anche da parte di molti giovani architetti, che è andata anche al di là delle nostre aspettative, e tra i progetti inviati ce ne sono alcuni molto interessanti. Segno che l’interesse per lo sviluppo di edifici pubblici è molto forte”.

La nuova biblioteca sorgerà su un’area di circa 1200 mq nel centro del paese, in via Vittorio Veneto, a pochi passi da Piazza Libertà, dall’Auditorium Enzo Ferrari e dalla sede degli uffici comunali in cui è ubicata la biblioteca attuale. Il progetto di Isozaki si presenterà come una struttura “leggera”, con vetrate che rifletteranno la luce e il verde circostante e si specchieranno su una vasca d’acqua esterna. Lo sviluppo sarà su due piani, a livello del terreno e in parte sotto terra, con una divisione in tre spazi principali, un’area di consultazione, una grande sala lettura e alcune sale polivalenti. La biblioteca sarà un vero e proprio centro multimediale e polifunzionale, dotata anche di fonoteca, videoteca, ludoteca, spazio per esposizioni, per l’archivio storico comunale e di una caffetteria. Particolare attenzione sarà rivolta alla sostenibilità ambientale (tra i requisiti del concorso), con impianti di riscaldamento a pannelli radianti a pavimento, l’uso di materiali eco-compatibili e un sistema di supervisione per la rivelazione dei consumi energetici.
I risultati del bando di concorso sono consultabili sul sito del Comune di Maranello, nella sezione ‘Bandi di gara e concorsi’, dove oltre al progetto vincitore sono riportati i primi dieci menzionati. Nella primavera 2008 l’amministrazione comunale organizzerà una mostra espositiva di tutti i progetti che hanno partecipato al concorso.

Arata Isozaki, laureato all’Università di Tokyo nel 1954, è stato allievo di Kenzo Tange ed ha fatto parte del suo studio. Nel 1963 ha fondato l”Arata Isozaki Atelier’, oggi ‘Arata Isozaki & Associates’. Nel 1986 ha vinto la medaglia d’oro del RIBA (Royal Institute of British Architects). In Italia un suo progetto ha vinto la gara internazionale per la nuova uscita monumentale degli Uffizi a Firenze. Ha realizzato il Palasport Olimpico di Torino, che durante le olimpiadi del 2006 ha ospitato le gare di hockey su ghiaccio. L’architetto ha inoltre progettato uno dei tre nuovi edifici prossimi alla costruzione nel centro di Milano. E’ membro del Building Council del Giappone, socio onorario dell’Accademia Tiberina a Roma e dell’Istituto Americano degli Architetti, membro onorario del Bund Deutscher Architekten, Cavaliere dell’Ordine delle Arti e delle Lettere dal Ministero francese della cultura.

Copyright © - Riproduzione riservata
Arata Isozaki progetta la nuova biblioteca di Maranello Edilone.it