Al via il Triennale Design Museum | Edilone.it

Al via il Triennale Design Museum

wpid-MuseoDesignTriennale2.jpg
image_pdf

S’inaugura il 6 dicembre, a Milano, nella sede della Triennale in viale Alemagna, il tanto atteso Museo del Design. Un progetto voluto fortemente e tanto atteso da una città considerata da sempre uno dei centri più dinamici e polo creativo a livello internazionale. Il tema portante dell’inaugurazione sarà “Che cos’è il design italiano?” a cura di Andrea Branzi e la rassegna, nelle parole del curatore, definirà “… il concetto di design attraverso le sue ossessioni, non tanto attuali, quanto storiche e ataviche”.

Il Museo fungerà da catalizzatore di nuovi stimoli ed idee e farà da nodo per intessere relazioni tra le diverse realtà del Design. Il Triennale Design Museum nasce a seguito di un accordo di Programma chiesto dalla Triennale di Milano e promosso da Ministero per i Beni e le Attività culturali, Regione Lombardia, Provincia di Milano, Comune di Milano e Camera di Commercio di Milano, al quale hanno aderito Assolombarda, Fondazione Fiera Milano, Politecnico di Milano, Fondazione ADI, Università IULM, Anfia, Cosmit. Hanno contribuito al finanziamento di Triennale Design Museum: Arcus, Fondazione Cariplo.

L’inizio dei lavori risale al 2004, con la realizzazione della Biblioteca del Progetto, Archivio Storico e Centro di Documentazione. Proseguiti con il restauro degli spazi destinati al Museo, gli stessi si concludono nel 2007 con la apertura al pubblico, nel pieno rispetto dei tempi programmati e senza interrompere neanche per un giorno l’attività culturale ed espositiva della Triennale di Milano. Tutti gli spazi espositivi della Triennale sono stati adeguati agli standard museali internazionali, compresa la climatizzazione del Salone d’Onore.

Il progetto architettonico di restauro del Palazzo e di sistemazione e adeguamento del Museo è di Michele De Lucchi. In tale progetto, viene rintracciato quale elemento architettonico innovativo il suo ingresso attraverso un ponte che permette al Museo di essere al contempo all’interno della Triennale e corpo autonomo e visibile nella sua funzione. Per il Museo del Design la Triennale si è avvalsa della cura scientifica di Andrea Branzi.

Il Museo della Triennale nasce come struttura dall’ambizione fortemente innovativa. La sua sfida è quella di far tornare il visitatore due volte all’anno. Da qui l’idea di un Museo non cristallizzato e statico, ma un Museo dinamico. Capace di rinnovarsi e di offrirsi sempre con visioni rinnovate. Un Museo scientifico ed al contempo emozionale. Il tema della prima edizione del Museo “Che cos’è il design italiano” , lascerà il posto a quello del “Il rapporto tra Arte e Design” , un nuovo ordinamento scientifico e un nuovo allestimento in occasione del Salone del Mobile 2009.

Il Museo avrà uno spazio dove alcuni aspetti del tema avranno un approfondimento affidato di volta in volta a differenti curatori.

I focus già individuati sono: dal 6 dicembre 2007 L’Editoria del design; La legione straniera; I Materiali autarchici; Le gallerie d’arte e di design.
Per interpretare il primo tema sono stati chiamati Italo Rota e Peter Greenaway con il compito di mettere in scena in modo emozionale il design italiano.

Al percorso si aggiunge una sala conferenze che permetterà di accrescere l’offerta di incontri, presentazioni ed eventi aperti a tutti gli attori protagonisti del design italiano e di approfondire vari aspetti legati al tema del design.

A dirigere il Museo è stata chiamata Silvana Annicchiarico che da 9 anni è il Conservatore della Collezione Permanente del Design Italiano della Triennale di Milano e che da 6 anni è responsabile del Settore Design della Triennale. Il nuovo logo di Triennale Design Museum è stato disegnato da Pierluigi Cerri.

Scarica il comunicato della Triennale
ComunicatoStampaTriennale.pdf

Copyright © - Riproduzione riservata
Al via il Triennale Design Museum Edilone.it