Verifiche periodiche delle attrezzature, c'e' il nono elenco dei soggetti abilitati | Edilone.it

Verifiche periodiche delle attrezzature, c’e’ il nono elenco dei soggetti abilitati

wpid-24873_verifica.jpg
image_pdf

L’Ance informa che è stato pubblicato il 9° elenco dei soggetti abilitati ad effettuare le verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro, secondo quanto stabilito dal dlgs 81 del 9 aprile 2008, il Testo Unico sulla salute e sicurezza sul lavoro: l’elenco, emanato di concerto dai ministeri della Salute, del Lavoro e dello Sviluppo economico, è stato riportato nel decreto direttoriale del 29 settembre 2014 e va a rimpiazzare integralmente quello precedente, allegato al decreto dirigenziale del 27 maggio 2014.

L’elenco è visibile a questo link.

Il decreto stabilisce che il datore di lavoro è tenuto a sottoporre le attrezzature di lavoro (riportate nell’allegato VII al T.U.) a verifiche periodiche che devono monitorarne l’effettivo stato di conservazione e di efficienza nell’ottica di garantire la sicurezza. Le verifiche, che devono essere effettuate secondo la frequenza riportata nello stesso documento, sono effettuate a titolo oneroso e le spese sono a carico del datore di lavoro.

LEGGI ANCHE: IL TESTO UNICO SICUREZZA SUL LAVORO COMMENTATO CON LA GIURISPRUDENZA DA RAFFAELE GUARINIELLO

Per la prima verifica il datore di lavoro si avvale dell’Inail, che vi provvede entro 45 giorni dalla richiesta. Se questo termine decorre inutilmente, il datore può rivolgersi ad altri soggetti pubblici o privati abilitati, a propria scelta. Le verifiche successive sono effettuate su libera scelta del datore di lavoro dalle Asl o dalle Arpa – nel caso in cui sia stabilito dalla legge regionale – o sempre da soggetti pubblici o privati abilitati.

Dalle verifiche vengono redatti verbali redatti che vanno conservati e messi a disposizione, all’occorrenza, dell’organo di vigilanza.  

Copyright © - Riproduzione riservata
Verifiche periodiche delle attrezzature, c’e’ il nono elenco dei soggetti abilitati Edilone.it