Una sentenza stabilisce le responsabilità in merito alla sicurezza dei macchinari | Edilone.it

Una sentenza stabilisce le responsabilità in merito alla sicurezza dei macchinari

wpid-16189_314_nuovomacchinedili.jpg
image_pdf

La sentenza 1226/2011 della Sez. IV della Cassazione penale ha stabilito che un datore di lavoro ha l’obbligo tassativo di assicurarsi che i macchinari usati dai suoi dipendenti siano a norma antinfortunistica. La Cassazione ha, infatti, condannato un imprenditore per l’infortunio di un suo dipendente addetto a manovrare una macchina non idonea e non a norma.

La sentenza ha stabilito che il datore di lavoro non può limitarsi a riconoscere il marchio dei macchinari messi a disposizione per eseguire i lavori, ma deve conoscere e osservare le norme antinfortunistiche “indipendentemente da carenze ed omissioni altrui e da certificazioni pur provenienti da autorità di vigilanza”. E’ di sua responsabilità sottoporre i macchinari a “tutti i controlli rilevanti per accertarne la resistenza e l’idoneità all’uso”.

Nel quadro della sicurezza in ambienti dove si lavora con macchine a macchinari, quindi anche in cantieri edili, la sentenza assume particolare rilievo, visto che molti degli infortuni sono causati proprio da un uso scorretto e non a norma di tali strumenti. 

C.C.

Copyright © - Riproduzione riservata
Una sentenza stabilisce le responsabilità in merito alla sicurezza dei macchinari Edilone.it