Settimana europea per ridurre infortuni sul lavoro e malattie professionali | Edilone.it

Settimana europea per ridurre infortuni sul lavoro e malattie professionali

wpid-16325_jukka_takala.jpg
image_pdf

Ridurre il numero di infortuni sul lavoro e malattie professionali è l’obiettivo della Settimana europea per la sicurezza e la salute nell’ambiente di lavoro, in programma dal 20 al 24 ottobre 2008. Organizzate dall’Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro (EU-OSHA), le attività della campagna previste per questa settimana puntano a sottolineare l’importanza della valutazione dei rischi per la salute e la sicurezza. L’Agenzia ha inoltre elaborato una nuova relazione sulla valutazione dei rischi in cui si illustrano una serie di approcci concreti per gestire e ridurre i rischi nell’ambiente di lavoro.
La Settimana europea rientra nell’ambito della campagna “Ambienti di lavoro sani e sicuri” sulla valutazione dei rischi. Durante la Settimana europea, si organizzeranno in tutta Europa centinaia di eventi e attività, tra cui convegni, mostre, sessioni di formazione e attività in cui piccole e grandi aziende collaboreranno. Finalità comune di tutti questi eventi sarà promuovere l’importanza della valutazione dei rischi in ogni ambiente di lavoro.
Jukka Takala, direttore dell’Agenzia, dichiara: “Ogni tre minuti e mezzo qualcuno, nell’Unione europea, muore per cause associate al lavoro e ogni quattro secondi e mezzo un lavoratore comunitario è vittima di un infortunio che lo costringe a restare a casa per almeno tre giorni lavorativi. Questo è inaccettabile! Si impone la necessità di un cambiamento e questo cambiamento inizia dalla valutazione dei rischi presenti nell’ambiente di lavoro. È necessario che datori di lavoro, lavoratori, rappresentanti per la sicurezza e responsabili politici prendano coscienza del fatto che un’adeguata valutazione dei rischi è la chiave per una corretta gestione della salute e della sicurezza nell’ambiente di lavoro”.
Il successo della campagna “Ambienti di lavoro sani e sicuri” e della sua Settimana europea è dovuto, in larga misura, al sostegno dei Focal point nella rete dell’Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro presenti nei 27 Stati membri dell’Unione europea (in Italia l’ISPESL) e nei paesi candidati all’adesione, ma svolge anche un ruolo importante il contributo offerto da molte iniziative locali e regionali attuate da sindacati, imprese, organizzazioni non governative e amministrazioni pubbliche. Tutte queste attività dimostrano che la prevenzione di infortuni sul lavoro e di malattie professionali riveste la massima priorità in Europa.
La rivista Risk Assessment Magazine, di recente pubblicazione, è una delle tante iniziative per sensibilizzare ulteriormente sull’importanza di una corretta gestione del rischio e fornisce esempi di buone prassi introdotte da ministeri, organizzazioni di datori di lavoro e sindacati in tutta Europa per migliorare la gestione del rischio nell’ambiente di lavoro. Per chi volesse estrarre una copia (solo in inglese) l’indirizzo è http://osha.europa.eu

Copyright © - Riproduzione riservata
Settimana europea per ridurre infortuni sul lavoro e malattie professionali Edilone.it