Pubblicato il Testo Unico - D.Lgs. n. 81 del 9 aprile 2008 | Edilone.it

Pubblicato il Testo Unico – D.Lgs. n. 81 del 9 aprile 2008

wpid-Normativa.jpg
image_pdf

Alla vigilia del 1° maggio è stato pubblicato il Decreto Legislativo 9 aprile 2008, n. 81 recante “Attuazione dell’articolo 1 della legge 3 agosto 2007, n. 123, in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro” (cosiddetto Testo Unico), di cui abbiamo sin qui seguito l’iter.

Il nuovo decreto legislativo approda sul supplemento ordinario n. 108 alla Gazzetta ufficiale n. 101 del 30 aprile 2008.
Composto da 306 articoli (suddivisi in 13 titoli) e da 51 allegati tecnici e successivamente all’entrata in vigore, la sua entrata in vigore per il prossimo 15 maggio (anche se la parte principale del provvedimento e cioè la valutazione dei rischi aziendali entrerà in piena operatività il 29 luglio a 90 giorni dalla pubblicazione), renderà abrogate le seguenti norme:

– il decreto del Presidente della Repubblica 27 aprile 1955, n. 547;

– il decreto del Presidente della Repubblica 7 gennaio 1956 n. 164;

– il decreto del Presidente della Repubblica 19 marzo 1956, n. 303, fatta eccezione per l’articolo 64;

– il decreto legislativo 15 agosto 1991, n. 277;

– il decreto legislativo 19 settembre 1994, n. 626;

– il decreto legislativo 14 agosto 1996, n. 493;

– il decreto legislativo 14 agosto 1996, n. 494;

– il decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 187;

– l’articolo 36 bis, commi 1 e 2 del decreto legge 4 luglio 2006 n. 223, convertito con modificazioni dalla legge 5 agosto 2006 n. 248;

– gli articoli: 2, 3, 5, 6 e 7 della legge 3 agosto 2007, n. 123.

Tra le principali novità del Testo Unico, si segnalano:

– ampliamento del campo di applicazione (oggettivo e soggettivo)

– ricomprende tutte le normative già contenute nel 626/94;

– comprende altre norme extra 626/94 (es. cantieri, vibrazioni, segnaletica, ecc.);

– rafforzamento delle prerogative di RLS, RLST e RLS di “sito” (es. cantieri)

– coordinamento delle attività di vigilanza

– finanziamento di azioni promozionali private e pubbliche

– ruoli e compiti degli Istituti/Enti (INAIL, ISPESL, …)

– In-Formazione: allargata per varie figure: RLS, RLST, Preposti, ecc.

Il Decreto si compone dei seguenti titoli:

Titolo I – (art. 1-61) – Principi comuni (Disposizioni generali, sistema istituzionale, gestione della previdenza nei luoghi di lavoro, disposizioni penali)

Titolo II (art. 62-68) – Luoghi di lavoro (Disposizioni generali, Sanzioni)

Titolo III (art. 69-87) – Uso delle attrezzature di lavoro e dei dispositivi di protezione individuale (Uso delle attrezzature di lavoro, uso dei dispositivi di protezione individuale, impianti e apparecchiature elettriche)

Titolo IV (art. 88-160) – Cantieri temporanei o mobili (Misure per la salute e sicurezza nei cantieri temporanei e mobili, Norme per la prevenzione degli infortuni sul lavoro nelle costruzioni e nei lavori in quota, sanzioni)

Titolo V (art. 161-166) – Segnaletica di salute e sicurezza sul lavoro (Disposizioni generali, sanzioni)

Titolo VI (art. 167-171) – Movimentazione manuale dei carichi (Disposizioni generali, sanzioni)

Titolo VII (art. 172-179) – Attrezzature munite di videoterminali (Disposizioni generali, obblighi del datore di lavoro, dei dirigenti e dei preposti, sanzioni)

Titolo VIII (art. 180-220) – Agenti fisici (Disposizioni generali, protezione dei lavoratori contro i rischi di esposizione al rumore durante il lavoro, protezione dei lavoratori dai rischi di esposizione a vibrazioni, protezione dei lavoratori dai rischi di esposizione a campi elettromagnetici, protezione dei lavoratori dai rischi di esposizione a radiazioni ottiche, sanzioni)

Titolo IX (art. 221-265) – Sostanze pericolose (protezione da agenti chimici, protezione da agenti cancerogeni e mutageni, protezione dai rischi connessi all’esposizione all’amianto, sanzioni)

Titolo X (art. 266-286) – Esposizione ad agenti biologici (obblighi del datore di lavoro, sorveglianza sanitaria, sanzioni)

Titolo XI (art. 287-297) – Protezione da atmosfere esplosive (disposizioni generali, obblighi del datore di lavoro, sanzioni)

Titolo XII (art. 298 – 303) – Disposizioni diverse in materia penale e di procedura penale

Titolo XIII (art. 304 – 306) – Disposizioni finali.

Il testo integrale del Decreto Legislativo 9 aprile 2008, n, 81 è disponibile nella sezione “normative” del nostro sito alla pagina: http://www.edilone.it/normative/

Copyright © - Riproduzione riservata
Pubblicato il Testo Unico – D.Lgs. n. 81 del 9 aprile 2008 Edilone.it