Ponteggi e lavori in quota: la nuova circolare dal Ministero | Edilone.it

Ponteggi e lavori in quota: la nuova circolare dal Ministero

wpid-16230_266_scaffoldweb.jpg
image_pdf

Con la Circolare n. 29/2010 Il Ministero del Lavoro ha diffuso una guida con la quale, sotto forma di domande e risposte a quesiti specifici a carattere prettamente pratico posti dagli operatori, sono stati forniti importanti chiarimenti concernenti le norme per la prevenzione degli infortuni sul lavoro nelle costruzioni e nei lavori in quota in particolare ha fornito risposte a numerosi quesiti sull’impiego di ponteggi metallici fissi.

I quesiti riguardano il contenuto e la durata delle autorizzazioni dei ponteggi fino all’utilizzo degli stessi come protezione collettiva per i lavoratori che svolgono la loro attività sulle coperture e in particolare  sono inerenti l’autorizzazione alla costruzione e all’uso dei ponteggi (art. 131 T.U.S.), l’impiego di ponteggi come mezzi di protezione collettiva, gli apparecchi dì sollevamento materiali montati su un ponteggio, le sporgenze pericolose dei luoghi di passaggio, gli elementi di ripartizione dei carichi dei montanti al di sotto delle piastre di base metalliche delle basette, etc.

Inoltre, si riportano istruzioni tecniche circa la struttura dei ponteggi, la presenza di apparecchi di sollevamento montate sulle strutture o sulla ripartizione dei carichi dei montanti al di sotto delle piastre di base metalliche delle basette di un ponteggio.

Nella circolare, il ministero ha chiarito che spetta al titolare della licenza stessa, e non all’impresa utilizzatrice, l’obbligo di richiederne il rinnovo al termine della validità decennale. L’impresa utilizzatrice, pertanto, può continuare ad utilizzare i ponteggi anche dopo il termine della validità di dieci anni della licenza.

Scarica la circolare

Copyright © - Riproduzione riservata
Ponteggi e lavori in quota: la nuova circolare dal Ministero Edilone.it