Nuovi criteri per il riconoscimento degli addetti nei cantieri | Edilone.it

Nuovi criteri per il riconoscimento degli addetti nei cantieri

wpid-16233_263_edilone.jpg
image_pdf

Cambia la tessera di riconoscimento per i lavoratori  nei cantieri secondo quanto previsto dalla Legge n. 136/2010 “Piano straordinario contro le mafie, nonché delega al Governo in materia di normativa antimafia” pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 196 del 23 agosto 2010.

In conformità ai nuovi provvedimenti i datori di lavoro dovranno specificare la data di assunzione di ciascun lavoratore tenuto a indossare la tessera di riconoscimento nonché, nelle ipotesi di subappalto, la relativa autorizzazione. I lavoratori autonomi, invece, dovranno indicare il nome del committente.

Munire i lavoratori con apposito tesserino è un obbligo previsto dal T.u. sicurezza. In particolare, il dlgs n. 81/2008 stabilisce, all’articolo 18, che il datore di lavoro e i dirigenti, i quali organizzano e dirigono le attività secondo le attribuzioni e competenze a essi conferite, devono munire i lavoratori di apposita tessera di riconoscimento, corredata di fotografia, contenente le generalità del lavoratore e l’indicazione del datore di lavoro. L’obbligo è previsto nell’ambito dello svolgimento di attività in regime di appalto e subappalto. Medesimo obbligo è disciplinato sempre dal T.u., all’articolo 21 a carico dei lavoratori autonomi.

A carico dei datori di lavoro e dirigenti che non provvedono alla fornitura, al personale, della tessera di riconoscimento è prevista la sanzione amministrativa pecuniaria da 100 a 500 euro per ciascun lavoratore. I lavoratori che non espongono la tessera di riconoscimento sono puniti con la stessa sanzione, ma d’importo da 50 a 300 euro. Quest’ultima sanzione è prevista anche a carico dei lavoratori autonomi.

Riferimenti: Legge n. 136/2010, “Piano straordinario contro le mafie, nonché delega al Governo in materia di normativa antimafia”

Copyright © - Riproduzione riservata
Nuovi criteri per il riconoscimento degli addetti nei cantieri Edilone.it