La sicurezza al centro della prossima Expoedilizia | Edilone.it

La sicurezza al centro della prossima Expoedilizia

wpid-16187_317_expoedilizia.jpg
image_pdf

Nel 2010  Expoedilizia, Fiera Professionale per l’edilizia e l’architettura, l’evento di riferimento per il comparto delle costruzioni del Centro e Sud Italia, ha raggiunto gli oltre 46 mila visitatori e visto la partecipazione di oltre 600 aziende. Con la comunicazione della sua 5^ edizione dal 22 al 25 marzo 2012 nei padiglioni del polo fieristico della capitale, Expoedilizia annuncia che in essa si darà ampio spazio all’argomento Sicurezza.

Nell’area interamente dedicata alle soluzioni che garantiscono l’incolumità degli operatori edili, si potranno trovare un’ampia gamma di prodotti, sistemi e apparecchiature per la protezione individuale e per il pronto intervento. Ad arricchire l’offerta, prodotti e sistemi antincendio,  segnaletica di sicurezza,  e sistemi anti intrusione.

Accanto all’area espositiva, per l’edizione 2012, sarà realizzata la mostra fotografica “Ma sei proprio sicuro? La sicurezza nei cantieri edili”, per  sensibilizzare gli operatori rispetto le situazioni rischiose nei cantieri, causa di infortuni troppo spesso mortali. Protagonisti gli stessi operatori del comparto costruzioni, testimoni quotidiani di condizioni lavorative che mettono a repentaglio la sicurezza: per contribuire alla mostra si dovranno inviare i propri scatti all’indirizzo e-mail maseipropriosicuro@senaf.it, allegando un breve commento. Gli organizzatori assicurano che la partecipazione avverrà in forma del tutto anonima.

Obiettivo dell’iniziativa, promossa da Ros e dal Gruppo Tecniche Nuove, è quello di contribuire al dibattito sul problema della sicurezza all’interno dei cantieri edili: una questione tuttora aperta se si pensa che, secondo i dati INAIL, nel 2010 gli infortuni nel settore costruzioni sono stati 75.500, a fronte di 205 decessi. Un dato che porta il comparto a vestire la maglia nera in tema di sicurezza con il maggior numero di incidenti mortali: un quarto delle morti bianche in Italia avviene, infatti, in un cantiere.

La mostra punta a sensibilizzare l’opinione pubblica e a rinnovare la discussione all’interno delle istituzioni preposte alla tutela della salute degli operatori edili, grazie alla diretta partecipazione degli addetti ai lavori che assicurerà un punto di osservazione privilegiato sul tema. Fortunatamente, tra i lavoratori è ormai sempre più diffusa la consapevolezza della sicurezza come un diritto irrinunciabile, che va preteso dal proprio datore di lavoro.

Non mancheranno in calendario incontri in cui si dibatterà di sicurezza nei cantieri, insieme alle associazioni di categoria che si occupano del tema: dai Comitati Paritetici Territoriali, alle Casse Edili, ai Centri di Formazione Edile.

Qui sotto è possibile scaricare il regolamento di partecipazione alla mostra:

 clicca qui per scaricare

C.C.

Copyright © - Riproduzione riservata
La sicurezza al centro della prossima Expoedilizia Edilone.it