Infortuni sul lavoro: dati Inail 2006 | Edilone.it

Infortuni sul lavoro: dati Inail 2006

wpid-16436_rumori2.jpg
image_pdf

L’Uni comunica che, secondo quanto diffuso dall’INAIL (Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro), l’andamento infortunistico nel 2006 conferma una flessione degli infortuni sul lavoro. Si tratta tuttavia di una tendenza “tiepida”, ossia di un calo poco significativo (-0,5% rispetto all’anno precedente), specie se raffrontato al più consistente -2,8% registrato nel 2005.

Come di consueto, i numeri sono molto diversificati a seconda del comparto preso in considerazione: una consistente flessione si registra in agricoltura (-4,2%), mentre vi è una sostanziale stabilità nell’industria e nei servizi (-0,1%) e addirittura una crescita (+ 0,9%) per i dipendenti statali. La diminuzione degli infortuni risulta più marcata nel Sud. Va tuttavia aggiunto, per completezza, che sulla effettiva rispondenza di questi numeri alla realtà diffusa sul territorio pesa l’incognita di un ingente lavoro sommerso, che per definizione sfugge al rigore delle statistiche.

Va infine ricordato che sui lavori dell’INAIL “pesa” l’entrata in vigore del Decreto legislativo 195/2006 “Attuazione della direttiva 2003/10/CE relativa all’esposizione dei lavoratori ai rischi derivanti dagli agenti fisici (rumore)”.
Il rumore rappresenta la prima causa di malattia professionale in Italia e la seconda in Europa. Per questo motivo il provvedimento pubblicato circa sei mesi fa in Gazzetta ufficiale segna un capitolo importante nella politica di tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori.

Per supportare adeguatamente un quadro legislativo in evoluzione, la Commissione “Acustica” dell’UNI -congiuntamente con la Commissione “Sicurezza”- sono al lavoro per l’elaborazione di una rinnovata normativa tecnica in questo settore, costituita dalla revisione della norma UNI 9432:2002 “Acustica – Determinazione del livello di esposizione personale al rumore nell’ambiente di lavoro”. Ai lavori della Commissione “Acustica” partecipa, con propri rappresentanti, anche l’INAIL.

Copyright © - Riproduzione riservata
Infortuni sul lavoro: dati Inail 2006 Edilone.it