Infortuni gravi sul lavoro: importi per le famiglie delle vittime | Edilone.it

Infortuni gravi sul lavoro: importi per le famiglie delle vittime

wpid-16390_LogoMinisteroDelLavoro.jpg
image_pdf

Pubblicato sulla G.U. n. 235 del 9 ottobre 2007 il decreto 2 luglio 2007, con cui il Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale ha stabilito e reso nota la “Determinazione dell’importo destinato al Fondo di sostegno per le famiglie delle vittime di gravi infortuni sul lavoro, di cui all’articolo 1, comma 1187, della legge 27 dicembre 2006, n. 296”.

In applicazione di quanto disposto dalla Finanziaria 2007, in particolare, il decreto ha fissato gli importi che il Fondo destina una tantum ai familiari superstiti del lavoratore deceduto a causa di infortunio sul lavoro e questi (determinati in relazione al numero dei familiari superstiti e alle tipologie) sono quantificati come segue:

Tipologia Numero dei superstiti Importo (EURO)
A 1 1.500
B 2 1.900
C 3 2.200
D 4 2.500

Il decreto, tuttavia, stabilisce che i suddetti importi debbano essere ridotti del 50% se il reddito familiare relativo all’anno precedente l’incidente è superiore a 50.000 euro. Per accedere all’agevolazione, gli interessati devono presentare l’apposita istanza presentata (o trasmetterla a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento) alla Direzione provinciale del lavoro, o ai corrispondenti uffici della regione Sicilia e delle province autonome di Trento e Bolzano, ed alla sede INAIL competente per territorio.

Per il testo integrale del decreto, consultare la Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana – Serie Generale n. 235 del 9-10-2007.

Copyright © - Riproduzione riservata
Infortuni gravi sul lavoro: importi per le famiglie delle vittime Edilone.it