Formatori alla sicurezza e nuovi criteri di qualificazione | Edilone.it

Formatori alla sicurezza e nuovi criteri di qualificazione

wpid-20994_formatoresicurezza.jpg
image_pdf

Il 18 marzo del 2014 entreranno in vigore gli attesi “Criteri di qualificazione della figura del formatore per la salute e sicurezza sul lavoro”, elaborati nel 2012 ai sensi del Testo Unico in materia di tutela della salute e della sicurezza (Dlgs 81/2008).

Criteri che, secondo Aifos, l’Associazione italiana formatori ed operatori della sicurezza sul lavoro, “chiuderanno l’epoca degli improvvisatori e dei confusionari. La qualifica dovrà costituire lo spartiacque ed il metodo con cui si misura la sicurezza”.

Per fornire ai formatori idonei corsi di aggiornamento, Aifos ha organizzato nel periodo febbraio-giugno 2014 a Roma e a Brescia Imparare la Form-Azione. Learning by doing”, un ciclo di 5 lezioni di formazione superiore:

Il patto d’aula nella formazione dei lavoratori (docenti Elisabetta Maier e Giovanna Alvaro, 11 febbraio a Brescia e 25 febbraio a Roma): comportamenti ed atteggiamenti con metodologia self-empowement. La gestione del tempo e dello spazio. La consapevolezza del formatore nella gestione delle relazioni con i partecipanti in un panel concettuale e reale;

Le mappe mentali per progettare la sicurezza sul lavoro (docenti Chiara Bellotti e Alberto Scocco, 11 marzo a Brescia e 25 marzo a Roma): come rappresentare graficamente il pensiero e progettare la sicurezza. La struttura delle mappe mentali ed il modello realizzativo per applicare la prassi formativa. Le mappe mentali come supporto di elaborazione e di apprendimento;

Scrivere, disegnare e vedere la sicurezza (docenti Veronica Pede e Claudia Cappuccio, 8 aprile a Brescia e 15 aprile a Roma): progettare con le immagini, colori, caratteri, film, musica una lezione per trasmettere le emozioni ed il messaggio. I partecipanti dovranno eseguire un project work prima del corso e portare alla lezione il proprio PC;

La Form-Azione (docenti Rocco Vitale, Sonia Colombo e Tiziana Ippoliti, 6 maggio a Brescia e 20 maggio a Roma): cosa fa il formatore? Il processo ciclico della lezione nella formazione e la costituzione del gruppo dei “lavoratori”. Le procedure della formazione e la valutazione dei risultati dell’azione. La libertà della conoscenza;

La responsabilità del formatore (docente Lorenzo Fantini, 3 giugno a Brescia e 17 giugno a Roma): quale ruolo svolge il formatore nella catena delle responsabilità verso i lavoratori? Analisi ed esamina delle principali sentenze sviluppate con lavoro di gruppo in role playing.

Il Decreto Interministeriale del 6 marzo 2013, sui criteri di qualificazione della figura del formatore per la salute e sicurezza sul lavoro, contiene vari criteri articolati in requisiti minimi per garantire nel docente la contemporanea presenza di tre elementi fondamentali: conoscenza, esperienza e capacità didattica. Elementi che prevedono la combinazione di aspetti teorici e pratici, di requisiti di studio e di esperienza.  Se, con riferimento ai criteri richiesti, la qualificazione si acquisisce in modo permanente è tuttavia necessario per i formatori un aggiornamento con cadenza triennale.

I corsi sono a numero chiuso e si svolgeranno nelle sedi di Aifos di Brescia, via Branze 45, e Roma, via Sallustiana 15. L’intero ciclo di corsi è valevole per 40 ore di crediti formativi per formatore, Aspp e Rspp, Coordinatore, Rls. Ogni singola lezione garantisce un credito di 8 ore.

Per iscriversi ai corsi è possibile utilizzare la scheda reperibile sul sito http://www.aifos.eu/

 

Copyright © - Riproduzione riservata
Formatori alla sicurezza e nuovi criteri di qualificazione Edilone.it