Cantieri sicuri: inaugurato il sistema Repac in Emilia | Edilone.it

Cantieri sicuri: inaugurato il sistema Repac in Emilia

wpid-SicurezzaCantieri_2.jpg
image_pdf

La Provincia di Reggio Emilia ha inaugurato a fine ottobre a Correggio il primo cantiere in Italia dotato di un sistema di controllo delle presenze altamente innovativo, denominato REPAC (Registrazione delle Presenze Autorizzate nei Cantieri).

Il dispositivo mira a fornire una concreta risposta contro l’impiego di manodopera irregolare; consente, con innovative tecnologie informatiche, la rilevazione delle entrate e delle uscite di tutti gli operatori addetti e la verifica della loro identità per mezzo di badge magnetici cui sono associati i dati anagrafici e il ruolo. La sicurezza del sistema REPAC si basa sull’associazione di due codici univoci che caratterizzano il tesserino dotato di foto del possessore, uno dei quali generato in base ai dati biometrici di un’impronta digitale del possessore.
Il nuovo sistema di sicurezza sarà sperimentato nell’ambito dell’accordo “Azioni per la regolarità negli appalti pubblici” sottoscritto da Provincia, Cassa Edile CEMA, Cassa Edile di Reggio Emilia e dalla società pubblica NuovaQuasco, che da tempo opera in Emilia Romagna per la qualificazione e la regolarità del mercato degli appalti pubblici.

Il cantiere in causa si trova in via Prati 2 – Polo Scolastico distrettuale di Correggio ed è stato aperto per un’opera di edilizia scolastica. I lavori serviranno a costruire una nuova scuola con una ventina di aule, che ospiteranno i ragazzi trasferiti, in seguito al terremoto, nello stabile di via Circondaria.

Prima dell’inaugurazione del cantiere si è svolta nell’aula magna dell’Istituto Einaudi una conferenza stampa alla presenza del dirigente scolastico Giuseppe Adriano Rossi, degli assessori provinciali al Lavoro Gianluca Ferrari e all’Istruzione Gianluca Chierici, del sindaco di Correggio Marzio Iotti e di Massimo Cataldi per Indici-Nuova Quasco.

Copyright © - Riproduzione riservata
Cantieri sicuri: inaugurato il sistema Repac in Emilia Edilone.it