Cantieri piu' insicuri: 50 inadempienze gravi ogni 100 visite | Edilone.it

Cantieri piu’ insicuri: 50 inadempienze gravi ogni 100 visite

wpid-24061_.jpg
image_pdf

La Commissione nazionale per la prevenzione infortuni, l’igiene e l’ambiente di lavoro, ha presentatoil Rapporto 2014 sulla sicurezza in edilizia. Confermando l’andamento in calo emerso già nel 2012, il numero di visite complessivamente realizzate ha segnato un forte contrazione anche nel 2013. Dalle 52mila visite del 2011, infatti, si è passati a meno di 49mila nel 2012, giungendo nel 2013 a meno di 46mila visite, una riduzione del 6,3%, uguale a quella dell’anno precedente. Il fenomeno senza dubbio è da collegare alla contrazione del settore costruzioni, che tra il 2012 e il 2013 ha segnato un calo degli investimenti del -12,2% e una riduzione dei volumi di nuova costruzione del 10,2% nel comparto residenziale e del 12,9% in quello non residenziale.

Alla realizzazione delle rilevazioni hanno collaborato 58 Comitati paritetici territoriali (Cpt) contro i 50 dell’anno scorso, contabilizzando 87.207 inadempienze rilevate nel corso delle visite presso i cantieri, contro le 73.066 del 2012, indicando in netto aumento anche le inadempienze gravi, pari a 15.763 nel 2013, contro le 15.288 del 2012.

L’attività di visita presso i cantieri, quindi, nel corso del 2013 ha rilevato un netto peggioramento delle pratiche operative in materia di sicurezza. In rapporto al numero di visite, infatti, si definisce un valore medio di 2,8 inadempienze ogni visita, valore in forte crescita rispetto alle 1,5 infrazioni a visita rilevate l’anno precedente. Peraltro, con riferimento alle infrazioni con livello di rischio più elevato, nel 2013 sono state rilevate mediamente 50 inadempienze per 100 visite, un valore assai maggiore delle 31 rilevate nel 2012.

Copyright © - Riproduzione riservata
Cantieri piu’ insicuri: 50 inadempienze gravi ogni 100 visite Edilone.it