Cantiere Milano Porta Nuova Garibaldi per la sicurezza | Edilone.it

Cantiere Milano Porta Nuova Garibaldi per la sicurezza

wpid-16193_309_sicurezzacantieriedilix.jpg
image_pdf

Sul tema della sicurezza nei cantieri val la pena insistere, visti i dati sconcertanti delle morti bianche. E’ importante soprattutto ascoltare il punto di vista di chi in cantiere lavora, vivendo ogni giorni a stretto contatto con i rischi, ovvero i lavoratori. Con quest’obiettivo è nato il progetto pilota in Italia nel cantiere di Porta Nuova Garibaldi a Milano, che ha coinvolto direttamente operai e tecnici del cantiere.

Il progetto è stato sviluppato da Avventura Urbana e dall’ingegner Giuseppe Amaro (Gae), con la partnership di Hilson Moran Italia. Chi l’ha attuato è stata la Hines Italia Sgr per conto del Fondo Porta Nuova Garibaldi e Colombo Costruzioni.

Dalla descrizione dei problemi si è passati all’analisi critica, usando la tecnica dello “shadowing”, che è consistita nell’osservazione delle diverse fasi di lavoro di ogni giorno, con l’individuazione dei rischi possibili e la proposta di soluzione. In tal modo, le diverse figure che partecipano al lavoro in cantiere sono entrate in contatto fra loro, generando non poca creatività nell’affrontare il problema.

Parte del progetto è stato anche il concorso a premi “La sicurezza ti premia”, che ha coinvolto i lavoratori di tutte le nazionalità, la brochure era infatti tradotta anche in arabo, albanese e rumeno. Il monte premi era di 6200 euro e un i-Pad per l’idea più creativa.

La finalità del concorso è stata quella di ragionare diversamente sul tema, per creare a tutti i livelli una cultura della sicurezza e collaborare alla riduzione del rischio. Dai 61 lavoratori nel cantiere sono state prodotte ben 34 proposte per modificare la situazione.

C.C.

 

Copyright © - Riproduzione riservata
Cantiere Milano Porta Nuova Garibaldi per la sicurezza Edilone.it