Calcestruzzo in cantiere: sì alla procedura Ance-Atecap | Edilone.it

Calcestruzzo in cantiere: sì alla procedura Ance-Atecap

wpid-16213_289_calc.jpg
image_pdf

La Commissione consultiva permanente per la salute e sicurezza sul lavoro ha approvato, nella seduta del 19 gennaio 2011, la “Procedura per la fornitura di calcestruzzo in cantiere”.

Il documento, elaborato da Ance e Atecap, ha lo scopo di fornire alle imprese esecutrici ed alle imprese fornitrici di calcestruzzo preconfezionato:

  • le informazioni da scambiarsi in materia di sicurezza dei lavoratori coinvolti nelle diverse fasi in cui si articola il rapporto fra il fornitore di calcestruzzo preconfezionato e l’impresa;
  • un indirizzo che definisca le procedure finalizzate alla sicurezza dei lavoratori coinvolti, a partire dal momento in cui vi sia la richiesta di fornitura di calcestruzzo da parte dell’impresa edile, fino alla consegna del prodotto nel cantiere di destinazione.

Ciò al fine di applicare, nei casi in cui l’impresa fornitrice di calcestruzzo non partecipi in alcun modo alle lavorazioni di cantiere, quanto prescritto dall’art. 26 del D. Lgs. 81/08, così come modificato dal d.lgs. 106/09, in termini di collaborazione e informazione reciproca fra datori di lavoro di tali imprese, così come precisato dall’art. 96 del d.lgs. 81/08 e s.m.i.

Il documento sarà ufficializzato nei prossimi giorni dal Ministero del lavoro mediante lettera-circolare e pubblicato sul portale del Ministero stesso.

Copyright © - Riproduzione riservata
Calcestruzzo in cantiere: sì alla procedura Ance-Atecap Edilone.it