Anci e Avcp: accordo per il Codice appalti e per le disposizioni antimafia | Edilone.it

Anci e Avcp: accordo per il Codice appalti e per le disposizioni antimafia

wpid-16156_351_sicurezzaok.jpg
image_pdf

L’Anci (Associazione nazionale comuni italiani) e l’Avcp (Autorità di vigilanza sui contratti pubblici) ha siglato un accordo per la corretta applicazione del D.lgs. 163/2006 “Codice degli appalti” e delle nuove disposizioni contenute nel D.lgs. 159/2011 “Codice delle disposizioni antimafia”.

Obiettivo dell’intesa è mettere in pratica la normativa per la prevenzione dai tentativi di infiltrazione della criminalità organizzata nel settore degli appalti e concessioni di lavori pubblici. Le stazioni uniche appaltanti, Sua, sono gli strumenti istituiti per “rendere più penetrante l’attività di prevenzione e contrasto ai tentativi di condizionamento della criminalità mafiosa, favorendo al contempo celerità nelle procedure, l’ottimizzazione delle risorse e il rispetto della normativa in materia di sicurezza sul lavoro”.

L’accordo sarà valido per ventiquattro mesi, potrà rinnovarsi tacitamente o disdetto da una delle due parti. Le modifiche o le integrazioni, invece, potranno essere effettuate tramite accordi sottoscritti da entrambe le parti.

Per la costituzione delle stazioni uniche appaltanti e la redazione della documentazione di gara, per la gestione delle procedure per l’affidamento di lavori, servizi e forniture, entrambe le parti svolgeranno il loro ruolo nella predisposizione di linee guida e promuoveranno intese riguardanti attività tematiche funzionali all’accordo. Fra queste la tracciabilità e semplificazione delle procedure, gli aspetti legati alla documentazione antimafia, attività di formazione e informazione nei comuni in merito all’oggetto del protocollo e white list delle imprese, procedimento che prevede un processo di accreditamento delle imprese che vogliono partecipare ala gara che consiste nella ricognizione periodica dei suoi dati societari.

Nel documento firmato è prevista l’istituzione di un gruppo di lavoro composto da sei membri, tre per ognuna delle due parti, che si occuperanno di realizzare il programma delle attività.

C.C.

Copyright © - Riproduzione riservata
Anci e Avcp: accordo per il Codice appalti e per le disposizioni antimafia Edilone.it