72,8 milioni per la sicurezza dei capannoni in Emilia | Edilone.it

72,8 milioni per la sicurezza dei capannoni in Emilia

wpid-395_sicurezzadeicapannoniinEmilia.jpg
image_pdf

72,8 milioni di euro, messi a disposizione dall’Inail, per le imprese che hanno carenze strutturali nei capannoni e per i quali occorre intervenire per aumentarne la sicurezza. È quanto stabilito da un’ordinanza emanata dal commissario delegato alla ricostruzione e presidente della Regione Emilia Romagna, Vasco Errani, con cui si definiscono le modalità per la concessione alle imprese di contributi in conto capitale, per interventi di rimozione delle carenze strutturali, finalizzati alla prosecuzione delle attività per le imprese insediate nei territori colpiti dal sisma del maggio 2012 del “cratere ristretto”.

L’ordinanza approva le modalità e i criteri per la presentazione delle domande e definisce che le procedure amministrative connesse alle attività sono espletate dal Soggetto incaricato dell’istruttoria (Sii): le richieste ammissibili sono finanziate nei limiti delle risorse assegnate alla Regione dal Dpcm del 28 dicembre 2012, pari a 72 milioni e 843 mila euro, secondo i criteri fissati dal bando.

La domanda di contributo, comprensiva dell’imposta di bollo, deve essere compilata esclusivamente tramite la specifica applicazione web, le cui modalità di accesso e di utilizzo saranno disponibili sul sito internet www.regione.emilia-romagna.it/terremoto, a partire dall’8 marzo 2013. Sarà possibile presentare la richiesta di contributo dal 8 marzo all’8 aprile, dal 30 aprile al 15 maggio e dal 31 maggio al 14 giugno.

 

Copyright © - Riproduzione riservata
72,8 milioni per la sicurezza dei capannoni in Emilia Edilone.it