Roma, Bruxelles e Berlino in festa per i 50 anni dell'Ue | Edilone.it

Roma, Bruxelles e Berlino in festa per i 50 anni dell’Ue

wpid-Logo50AnniUe.jpg
image_pdf

Sono le tre città in cui si svolgeranno i principali festeggiamenti per la ricorrenza. Il 25 marzo 2007, l’Ue celebra il 50° anniversario dalla nascita, avvenuta nel 1957, quando gli allora 6 Stati membri ratificarono il trattato di Roma, creando così la Comunità Economica Europea. Saranno tanti gli eventi che si succederanno anche nel prosecuo dell’anno per celebrare al meglio questo evento.

A Roma, luogo furono firmati i ‘Trattati’ (Trattati istitutivi della Comunità economica europea – Cee – e della Comunità Europea per l’energia atomica – Euratom), i festeggiamenti sono iniziati in settimana con l’arrivo del presidente di turno della Ue, nonché cancelliere tedesco, Angela Merkel, arrivata nella capitale italiana, la quale ha visitato i luoghi protagonisti, mezzo secolo fa, dello storico trattato. La sua visita fa parte di un tour che prevede la visita ai sei paesi (Francia, Germania, Italia, Belgio, Paesi Bassi e Lussemburgo) fondatori dell’attuale Unione europea.
Per i festeggiamenti nella capitale italiana, il 25 marzo 2007 varie Ambasciate ed Istituti culturali dei Paesi membri dell’Unione europea presenti a Roma apriranno i loro spazi al pubblico durante la “Giornata delle porte aperte“. Tra le istituzioni aderenti, la Biblioteca Europea al Goethe-Institut Roma, in Via Savoia 15, e la Casa di Goethe, in Via del Corso 18, con la mostra permanente “Goethe in Italia” e la mostra attuale su “Franz Ludwig Catel (1778-1856). Paesaggista e pittore di genere”. A tale iniziativa si aggiunge, sempre domenica, il “Villaggio europeo” lungo la Via dei Fori Imperiali, promossa dal Parlamento europeo – Ufficio d’informazione per l’Italia, dalla Commissione europea – Rappresentanza in Italia e dalla Presidenza del Consiglio dell’Ue.
L’Ambasciata della Repubblica Federale di Germania a Roma, in particolare, ha organizzato una serie di eventi. In occasione della Notte bianca delle Università, sabato, 24 marzo, alle ore 21, presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Roma Tor Vergata, terrà una presentazione multimediale sul programma della Presidenza tedesca di turno dell’Ue e sugli sviluppi attuali. Domenica, 25 marzo, dalle ore 10 in poi, la rappresentanza diplomatica tedesca prenderà parte ai festeggiamenti con un proprio stand nel “Villaggio Europeo”, per informare i visitatori sulle notizie di attualità dalla Germania, dalla politica alla cultura.
Inoltre, in occasione della mostra “Dürer e l’Italia”, in corso alle Scuderie del Quirinale sino al 10 giugno, verrà presentato il puzzle più grande del mondo: 1.700 pezzi per 300 mq complessivi che raffigureranno il “Ritratto di giovane signora veneziana” di Albrecht Dürer. I visitatori del Villaggio Europeo potranno ricostruire il quadro al computer presso lo stand dell’Ambasciata, prima dell’inaugurazione effettiva del puzzle che avrà luogo il 21 aprile a Piazza di Siena a Roma.
Infine, al “Villaggio Europeo” suonerà la brass band tedesca “Beat’n Blow” di Berlino, una formazione musicale composta da undici versatili musicisti alle prese con strumenti a fiato e a percussione.

Berlino è stata scelta per la festa europea sia perché è la capitale della nazione che in questo semestre tiene la presidenza di turno dell’Ue, sia perché è stata per oltre 40 anni la città simbolo della divisione del continente. Festeggerà l’evento la prossima domenica attraverso un vertice europeo straordinario durante il quale è previsto il varo della “Dichiarazione di principi sull’Europa”. La città sarà animata da un mega-rave party. Locali associati, balli e concerti nelle strade, dalle ore 23 del 24 marzo proporranno musica e festeggiamenti in onore dell’Europa e del trattato di Roma del 1957. Per partecipare al party europeo basterà acquistare il biglietto di 12 euro che, oltre a dare la possibilità di ballare in uno dei 35 locali aderenti, consentirà di visitare i musei della città (aperti anche di notte), di bere birra e mangiare panini gratuitamente presso strutture appositamente allestite dagli organizzatori. Il rave-party è stato finanziato dalla Comunità europea con 1 milione di euro: più di cento dj suoneranno alla consolle dei 35 club berlinesi associati. La cosa non ha mancato di suscitare polemiche sull’eccessiva spesa, che secondo molti critici non farà altro che indurre numerosi giovani a bere troppo e a drogarsi.
I capi di governo dei 27 membri europei arriveranno nella capitale tedesca nel fine settimana e firmeranno la Dichiarazione di Berlino, nella quale saranno ribaditi i principi che regolano la Comunità. Le cerimonie ufficiali inizieranno con un concerto della Filarmonica di Berlino che si esibirà nella Quinta sinfonia di Beethoven diretta dal maestro Simon Rattle. Ci sarà poi un banchetto presidenziale che non a caso è stato organizzato all’Hotel Roma. Seguiranno fuochi d’artificio e un concerto che si terrà presso la Porta di Brandeburgo con la presenza di artisti quali Joe Cocker, la band scozzese The Unusual Suspects e il trio danese-marocchino Outlandish.

Quanto a Bruxelles, capitale europea per antonomasia in quanto sede della gran parte delle Istituzioni dell’Enione Europea, per tutto il 2007, eventi musicali, culturali ed artistici sono stati programmati in un ricco calendario di manifestazioni. In particolare, il 24 sera all’Atomium, avrà luogo un concerto tenuto da 24 star internazionali.

Un pò in tutta Europa, sono comunque in programma iniziative di celebrazione.
Per altre informazioni, consultare il sito:
http://ec.europa.eu/

Copyright © - Riproduzione riservata
Roma, Bruxelles e Berlino in festa per i 50 anni dell’Ue Edilone.it