Villa Paradiso: rustico secentesco recuperato a relais | Edilone.it

Villa Paradiso: rustico secentesco recuperato a relais

wpid-15731_Corte_Paradiso.jpg
image_pdf

Villa Paradiso non è solo una delle splendide realtà storico-architettoniche che arricchiscono il territorio delle colline del Lago di Garda, ma anche un luogo dove si continua a respirare un’atmosfera di serenità e spensieratezza tipicamente agreste, difficile da ritrovare anche nelle più esclusive strutture turistiche. Forse proprio la volontà di condividere questo verde angolo di Eden ha spinto il proprietario, appartenente all’antica nobile famiglia Degli Albertini, a intraprendere il recupero della vecchia corte contadina, trasformando i superstiti rustici seicenteschi in un relais caratterizzato da 15 appartamenti (ciascuno con caratteristiche e arredi differenti) e valorizzato da numerosi servizi, nonché occasioni di svago e intrattenimento.

Le costruzioni, che accoglievano gli spazi di servizio all’ampio fondo quali abitazioni della servitù, magazzini per gli attrezzi, depositi per il raccolto, stalle, scuderie, etc., sono andate distrutte durante un bombardamento dell’ultima guerra mondiale e il successivo incendio. Da allora sono rimaste abbandonate, fino alla decisione di riadattarle per farne delle residenze per vacanze di elevato livello, nel pieno rispetto dei vincoli paesaggistici che interessano il complesso monumentale della villa e del parco circostante.

Anche in considerazione della scarsa consistenza delle strutture ancora utilizzabili, d’intesa con gli enti competenti è stato predisposto un progetto di recupero ‘propositivo’, opera dell’arch. Marco Ardielli. Tale progetto prevedeva il riuso degli elementi strutturali superstiti e, laddove necessario, l’integrazione e il completamento con interventi di nuova costruzione tendenti a restituire al complesso un’immagine coerente e quanto più prossima a quella originaria, aggiornando nel contempo le dotazioni degli spazi interni alle moderne esigenze residenziali, secondo diverse tipologie stilistiche.

L’ing. Roberto Daducci ha effettuato la Direzione dei lavori al cantiere di Corte Paradiso, in collaborazione con il fratello Giorgio, geometra, che afferma: “Nulla di quanto esisteva è stato rifatto: ad esempio, sono stati compiuti interventi sulle strutture lignee, riposizionando e/o consolidando quelle riutilizzabili e completandone lo scheletro portante con integrazioni in tutto simili, per tipologia, origine e aspetto, a quelle superstiti; i manti di copertura in coppi sono stati accuratamente recuperati e nuovamente posati, integrando con prodotti simili per forma e componenti ma invecchiati artificialmente.

Il ‘cuore’ dell’intervento di recupero è consistito nelle opere realizzate per risanare e proteggere dall’umidità gli antichi paramenti murari ancora eretti. In quell’area, infatti, la falda acquifera è prossima al livello del suolo e, soprattutto a causa della risalita capillare, numerose importanti strutture in laterizio si presentavano fortemente compromesse, al punto che è stato necessario risolvere drasticamente la situazione intervenendo con sistemi e prodotti di provata efficacia.”

Scongiurare l’affioramento di efflorescenze, macchie, muffe e ammaloramenti dei setti e dei rivestimenti è stato perciò uno dei principali obiettivi perseguiti dai tecnici di cantiere che, dovendo anche operare su strutture murarie realizzate con materiali di epoca pre-industriale, hanno necessariamente dovuto ricorrere a prodotti il più possibile simili a quelli pre-esistenti.

“Come direzione dei lavori abbiamo caldamente consigliato al committente l’uso di materiali di qualità comparabile con il risultato che si voleva ottenere sotto il profilo architettonico e prestazionale, affinché l’investimento non risultasse compromesso in futuro dal ripresentarsi delle medesime problematiche. Secondo la nostra esperienza, fra i diversi produttori conosciuti, esclusivamente Tassullo era in grado di fornire soluzioni adatte, per qualità e compatibilità.”

Nella realizzazione dei lavori a Corte Paradiso sono stati usati i vari prodotti Tassullo, tutti di calce idraulica naturale Fenix. Grazie ad essi è stato raggiunto un duplice traguardo: effettuare il miglior intervento di risanamento sulle murature, assicurando nel tempo il mantenimento di livelli di conservazione della loro integrità materica e strutturale adeguati alla salubrità, al comfort e alla qualità degli spazi abitabili.

Copyright © - Riproduzione riservata
Villa Paradiso: rustico secentesco recuperato a relais Edilone.it