Via al restauro di Palazzo Ducale ad Andria | Edilone.it

Via al restauro di Palazzo Ducale ad Andria

wpid-15534_401_andriapalazzoducale.jpg
image_pdf

È stato avviato il primo lotto dei lavori per il restauro e riuso del Palazzo Ducale ad Andria (Bt), antica residenza fortificata di origine medievale collocata nel cuore del centro storico della cittadina. Si tratta di interventi strutturali che risolveranno i principali problemi statici che interessano l’edificio, l’estensione dei dissesti, la dimensione delle masse strutturali impegnate e la presenza di significativi apparati decorativi.

Oltre all’incalcolabile valore storico per il territorio locale, Palazzo Ducale – che nel corso dei secoli ha conosciuto diversi rimaneggiamenti e cambiamenti d’uso, “è destinato a svolgere anche un ruolo simbolico e celebrativo in futuro”, spiega il Sindaco Nicola Giorgino. L’idea è che al suo interno verranno raccolte “tutte le funzioni ed i servizi che caratterizzano una struttura destinata alla promozione di attività culturali e di alto profilo istituzionale”. Le priorità dell’intervento sono state definite proprio in funzione della necessità contingente di “trasferire nel complesso funzioni di tipo istituzionale e culturale”, come illustra Pierpaolo Matera, assessore ai Lavori Pubblici, in particolare rispetto alla “possibilità d’uso autonomo dei diversi livelli”, come gli spazi al secondo piano.

Tra i lavori previsti la realizzazione di micropali di sottofondazione da ubicare lungo le pareti del fabbricato; interventi di scuci e scuci sulle murature lesionate (prive di elementi decorativi) del piano ammezzato; il riempimento dei vuoti nelle murature del piano ammezzato; la cucitura delle lesioni presenti sull’intradosso dei vani finestre del piano ammezzato realizzata mediante perforazioni armate incrociate, ripristino dell’intonaco avente caratteristiche simili quello esistente rimosso. E ancora: la realizzazione di architravi in acciaio al di sopra dei vani porta con presenza di lesioni; la realizzazione della cerchiatura con profili d’acciaio lungo le murature dei vani del piano secondo; la demolizione del solaio di copertura in ferro, voltine in conci di tufo, riempimento superiore, massetto, impermeabilizzazione e pavimentazione in marmettoni; l’adeguamento della copertura piana al di sopra delle volte degli ambienti prospicienti la corte; il ripristino e l’adeguamento funzionale dei punti di raccolta e di scarico delle acque meteoriche che verrà integralmente conservato così com’è.

 

V.R.

 

Copyright © - Riproduzione riservata
Via al restauro di Palazzo Ducale ad Andria Edilone.it