Via al restauro del Ponte delle Gabelle a Milano | Edilone.it

Via al restauro del Ponte delle Gabelle a Milano

wpid-15537_397_PonteGabelle.jpg
image_pdf

A Milano sono partiti i lavori per il restauro conservativo del ponte della Conca dell’Incoronata, altrimenti noto come “Ponte delle Gabelle”, in via San Marco. L’operazione, che avviene a distanza di oltre 15 anni dall’ultimo restauro, viene realizzata in vista di Expo con l’obiettivo di “restituire ai cittadini e valorizzare una località che molti ancora non conoscono”, ha spiegato l’assessore ai Lavori pubblici Lucia Castellano, auspicando che la Conca possa diventare “la location per eventi di prestigio e punto di riferimento turistico in una sorta di percorso leonardesco. Ricordo, infatti, che qui sono ancora presenti le cosiddette Porte Vinciane”.

Datato intorno alla fine del 1400 e testimonianza del passaggio del Naviglio della Martesana, il Ponte sarà impermeabilizzato e consolidato, mentre i parapetti saranno in parte riverniciati e in parte sostituiti con elementi adeguati alle norme vigenti in materia di sicurezza. Sia i lavori conservativi che quelli di sostituzione sono stati approvati dalla Soprintendenza per i Beni Architettonici di Milano.

Il costo dell’operazione è di 130 mila euro circa, e il termine dei lavori è previsto per la fine di ottobre. Ultimato il primo lotto di lavori, il Comune provvederà a bonificare l’area da erbe e arbusti infestanti e potrà avere inizio il restauro conservativo delle Porte Vinciane, azione per la quale – rende noto Castellano – è stato trovato uno sponsor privato grazie a Navigli Lombardi (Riva 1920).

V.R.

Copyright © - Riproduzione riservata
Via al restauro del Ponte delle Gabelle a Milano Edilone.it