Ritorna a splendere villa Grock | Edilone.it

Ritorna a splendere villa Grock

wpid-15665_254_gennaio.jpg
image_pdf

Dopo un lungo restauro, ritorna ai suoi antichi splendori, Villa Grock di Imperia, la prestigiosa residenza del clown svizzero Adrien Wettach sottoposta a un importante intervento di rifacimento.

Alla presenza del ministro dello Sviluppo Economico, Claudio Scajola, lo storico edificio è stato ieri riaperto al pubblico. La villa, progettata e costruita in maniera geniale per il famoso clown Grock , nel 1927 fu acquistata nel 2002 dalla Provincia di Imperia per la cifra di 1.342.787,93 euro. La Provincia oggi vuole renderla un  “Museo del clown”. Il progetto complessivo prevede opere per poco più di un milione di euro, una spesa che è stata già finanziata.

L’intervento di ristrutturazione seguirà un percorso scenografico sul tema del clown e del circo, associando contenuti originali a sofisticate tecnologie multimediali. Saranno “reinventate alcune sale dedicate ai copioni di Grock (Teatro della Parola), agli strumenti “truccati” del clown (Sala delle Meraviglie), alle tipologie del clown (Sala dei Clown), agli abiti di scena (Sala del Baule), ai trucchi del viso (Sala del Trucco), alle variazioni delle espressioni comiche (La Ruota Espressiva), ai meccanismi dell’umorismo (Sala del Riso), all’esoterismo di Grock (Il Teatro dei Simboli), alle relazioni tra emozione e spettacolo (Sala delle Emozioni), all’illusione e allo stupore (Sala della Magia), al “tendone” del circo (Sala del Circo), alla musica e agli strumenti (Sala della Musica).

L’importo generale della ristrutturazione operata è di circa 4 milioni di euro. Gli interventi principali hanno riguardato tutti gli interni della villa, dal piano terra al sesto piano (torretta), per una superficie complessiva lorda di più di 2000 metri quadrati. E’ stato eseguito tutto il restauro della copertura, circa 700 metri quadri, mediante sostituzione della copertura in cemento amianto con nuova copertura aerata in lastre di rame fatte di misura identica a quelle esistenti (forma esagonale curva).

Le facciate, per circa 2.100 metri quadri, sono state oggetto di pulizia e restauro totale facendo riapparire e conservando tutte le caratteristiche e decorazioni preesistenti, sono stati ritinteggiati e restaurati circa 3.000 mq. di ambienti interni e sono stati sostituiti circa 300 metri quadrati di serramenti interni ed esterni con nuovi di identico legname e tipologia (rovere) e altri recuperati conservando le caratteristiche originarie; sono stati ripristinati circa 600 metri quadri di pavimentazioni preesistenti in marmo e parquet levigato e lucidato, ed inoltre sono stati installati tutti gli impianti tecnologici necessari al funzionamento, elettrico, idrico, e di climatizzazione.

Copyright © - Riproduzione riservata
Ritorna a splendere villa Grock Edilone.it