Ristrutturazioni: Finanziaria 2009 proroga gli sgravi al settore edile | Edilone.it

Ristrutturazioni: Finanziaria 2009 proroga gli sgravi al settore edile

wpid-manutenzione_10.jpg
image_pdf

Il Disegno di Legge Finanziaria 2009 è stato recentemente approvato dalla Camera dei Deputati, che in fase di esame ha confermato le disposizioni inerenti l’articolo 17 della Finanziaria 2008, riguardanti la detrazione, ai fini Irpef, del 36% per le spese di ristrutturazione. La norma dell’anno scorso prevedeva tale detrazione ai fini Irpef per le spese di ristrutturazione, applicabile fino al 2010 fino a un massimo di 48 mila euro per unità immobiliare.

La Finanziaria 2009 proroga la suddetta detrazione del 36% fino al 2011, applicandola anche all’acquisto di immobili facenti parte di fabbricati interamente ristrutturati da imprese di costruzione o cooperative edilizie, purchè i lavori di recupero del patrimonio edilizio siano effettuati entro il 31 dicembre 2011 e l’alienazione o l’assegnazione avvengano entro il 30 giugno 2012.

Il provvedimento prevede la proroga al 2011 anche per l’applicazione dell’Iva agevolata, con un’aliquota in materia di recupero del patrimonio edilizio fissata al 10%.
Al 31 dicembre 2009 è stato inoltre differito il termine relativo all’esenzione dalle imposte di bollo, registro, ipotecaria e catastale e delle tasse sulle concessioni governative per atti, contratti, documenti e formalità per la ricostruzione degli immobili distrutti o danneggiati dal terremoto del gennaio 1968 nella Valle del Belice.

Copyright © - Riproduzione riservata
Ristrutturazioni: Finanziaria 2009 proroga gli sgravi al settore edile Edilone.it