Riapre il sotterraneo percorso della Ghirlanda al Castello Sforzesco | Edilone.it

Riapre il sotterraneo percorso della Ghirlanda al Castello Sforzesco

wpid-15780_PalazzoSforzesco.jpg
image_pdf

Dal 26 gennaio 2008 sarà aperto al pubblico la "Strada della Ghirlanda", il percorso sotterraneo del Castello Sforzesco che corre lungo le mura difensive, tra il fossato e il parco. Si tratta di un cunicolo a forma di "ferro di cavallo" lungo 500 metri per 1,60 metri di larghezza e 2,80 di altezza, fatto costruire, si suppone, da Francesco Sforza dopo il 1454, come via di difesa, mentre la Strada Coperta veniva utilizzata dalle truppe per raggiungere gli avamposti difensivi del recinto della Ghirlanda, collegato alle mura della città medioevale, dando accesso sia ai passaggi coperti che conducevano ad altri edifici esterni sia alle vie di fuga verso la campagna che portavano a nord di Milano.

I lavori di restauro si sono protratti per un anno e mezzo, con una spesa di oltre 680 mila euro, impiegando operai specializzati nel recupero di pavimentazioni di pregio ed esperti che hanno dato il proprio contributo alla riapertura del passaggio con scalpello alla mano. Dalla Galleria della Ghirlanda, sopravvissuta alle demolizioni avvenute a fine Ottocento per la costruzione della prima linea metropolitana, si dipartivano a raggiera otto passaggi che conducevano ad altri edifici esterni e alle vie di fuga dal Castello. Durante i lavori di restauro, tra l’altro, sono state riaperte anche alcune feritoie che si affacciavano sul parco, ricostruiti particolari di costruzione e recuperati tratti della pavimentazione originaria in cotto.

Il progetto di restauro, promosso dall’assessorato ai lavori pubblici e da quello alla cultura di Palazzo Marino, con il contributo della Fondazione Cariplo, ha permesso di approfondire le conoscenze sul percorso della Ghirlanda, sulla storia del Castello e sui leggendari cunicoli che compongono la Milano sotterranea, recuperando, al tempo stesso, ambienti un tempo ostruiti da terra e macerie.

Tra i più importanti ritrovamenti emersi durante il restauro, vi è la chiusa di uno dei canali che portavano acqua al fossato, ora finalmente visibile.

L’assessorato alla Cultura e quello alle Infrastrutture stanno lavorando per ampliare il progetto di ristrutturazione di altri ambienti del castello, volto a valorizzarne le collezioni e le potenzialità culturali.

Copyright © - Riproduzione riservata
Riapre il sotterraneo percorso della Ghirlanda al Castello Sforzesco Edilone.it