Restauro beni culturali, nuove tecniche presentate a Modena | Edilone.it

Restauro beni culturali, nuove tecniche presentate a Modena

wpid-15895_restauro.jpg
image_pdf

Le ricerche sullo stato di conservazione del David di Michelangelo al centro di un seminario del Dipartimento di Ingegneria dei Materiali e dell’Ambiente dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia.
Gli odierni sviluppi tecnologici nella microelettronica e nelle fibre ottiche hanno reso disponibili strumenti scientifici portatili per condurre accurate indagini non distruttive in situ, che si stanno rivelando di grande ausilio per la conservazione ed il restauro dei beni culturali.
A Perugia presso il Dipartimento di Chimica della locale Università è stato istituito in proposito, per iniziativa del CNR-INTM e dell’INSTM, un vero e proprio Centro di Eccellenza denominato SMAArt (Scientific Methodologies applied to Archaeology and Art), che si configura come un laboratorio mobile (MOLAB), in grado di fornire accesso transnazionale nell’ambito del progetto europeo Eu-ARTECH.

Le scienze molecolari quindi, si sono dimostrate in grado di dare contributi rilevanti nel campo dei beni culturali, fornendo appropriate metodologie per la conoscenza, conservazione e restauro di manufatti di interesse storico-artistico. Esse, oltre a fornire composti innovativi per il consolidamento e la pulitura di manufatti di interesse storico artistico, sarebbero di grande ausilio nelle indagini archeologiche per lo studio delle tecniche esecutive ed il loro evolversi.

Il Direttore del Centro SMAArt di Perugia prof. Antonio Sgamellotti , il 19 scorso, a Modena, ospite del Dipartimento di Ingegneria dei Materiali e dell’Ambiente dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, nell’Aula FA0A della facoltà di Ingegneria ha tenuto un seminario su “Scienze molecolari e beni culturali”.
Con queste tecniche portatili è stato recentemente realizzato il suddetto studio completo ed approfondito sullo stato di conservazione del David di Michelangelo, di cui sono stati presentati e discussi i risultati.

Copyright © - Riproduzione riservata
Restauro beni culturali, nuove tecniche presentate a Modena Edilone.it