Palazzo Reale di Torino: riapre il piano nobile | Edilone.it

Palazzo Reale di Torino: riapre il piano nobile

wpid-15831_PalazzoReale.jpg
image_pdf

Sono stati riaperti al pubblico, lo scorso 29 marzo, gli appartamenti nuziali di Umberto II di Savoia e dalla consorte Maria Josè, siti al secondo piano del Palazzo Reale di Torino. Collegato al primo piano tramite la “Scala delle Forbici” (capolavoro di Filippo Juvarra), il piano nobile della Reggia, disegnato da Juvarra, Alfieri e Palagi in occasione delle nozze di Carlo Emanuele III di Savoia con Cristina Luigia di Baviera del 15 febbraio 1722, non è mai stato accessibile a gran parte dei contemporanei. Le 30 camere del secondo piano di Palazzo Reale, sgombrate e sigillate nel 1946 alla caduta della monarchia, sono state riaperte al pubblico a quasi 10 anni dal rogo che sconvolse la Cappella della Sindone e il torrione Ovest della residenza.

I lavori sono stati avviati il 29 marzo 2004, sotto la direzione del Palazzo Reale di Daniela Biancolini; Soprintendenti Francesco Pernice e Carlenrica Spantigati. Da allora, senza mai chiudere la Reggia, si è proceduto all’adeguamento degli impianti, al restauro degli appartamenti di rappresentanza ed alla predisposizione dell’apertura di inediti percorsi di visita quali quelli alle cucine sotterranee.

Il restauro del Palazzo Reale, è un elemento molto importante del progetto del Polo Reale, ovvero della creazione di quel percorso museale unico, studiato dall’ architetto Stefano Trucco, che collegherà il Museo di antichità, la Manica Nuova di Palazzo Reale, Palazzo Reale e i suoi giardini, l’Armeria e la Biblioteca Reale per i festeggiamenti nel 2011 del 150° anniversario dall’Unità d’Italia.

Gli interventi di restauro hanno permesso il ritrovamento e la messa in sicurezza di un grandioso patrimonio. Gli interni accolgono vaste sale, soffitti dorati ed intagliati, pavimenti commessi ed intarsiati di varie specie di legni, uno dei più splendidi soggiorni reali d’Europa Memorie, quadri, arazzi, arredi e preziose suppellettili, oltre a simboli del mondo regale.

Copyright © - Riproduzione riservata
Palazzo Reale di Torino: riapre il piano nobile Edilone.it