Nuovi limiti alla formaldeide nei pannelli di legno e manufatti | Edilone.it

Nuovi limiti alla formaldeide nei pannelli di legno e manufatti

wpid-pannelli_legno.jpg
image_pdf

E’ stata pubblicata sulla GU n. 288 del 10-12-2008 il decreto legge del 10 ottobre 2008 con cui il Ministro del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali ha emanato nuove regole in materia, atte a modificare le quantità e le modalità di controllo e conformità della sostanza. Il decreto è entrato in vigore l’11 dicembre u.s., giorno successivo alla pubblicazione.

Le disposizioni prendono atto degli studi a tutt’oggi prodotti sugli effetti cancerogeni della formaldeide (l’International Agency Research on Cancer -IARC- ha classificato la formaldeide nel gruppo I quale agente cancerogeno accertato per l’uomo) da autorevoli enti tra cui l’Organizzazione mondiale della sanità (World Health Organization-WHO) ha raccomandato un limite di concentrazione di formaldeide pari a 0.1 ppm.

Il decreto in argomento stabilisce disposizioni riguardanti la fabbricazione, l’importazione e l’immissione in commercio di pannelli a base di legno e manufatti con essi realizzati sia semilavorati che prodotti finiti contenenti aldeide formica, di seguito indicata come formaldeide, al fine di garantire la protezione della salute umana nel loro impiego negli ambienti di vita e soggiorno (art.1).

I pannelli a base di legno e manufatti con essi realizzati sia semilavorati che prodotti finiti contenenti formaldeide, non possono quindi essere immessi in commercio se la concentrazione di equilibrio di formaldeide, che essi provocano nell’aria dell’ambiente di prova, come definito dalle disposizioni di cui all’art. 3, comma 1, supera il valore di 0,1 ppm (0,124 mg/m3).

Sono i produttori dei pannelli a base di legno e manufatti con essi realizzati sia semilavorati che prodotti finiti, a dover effettuare il controllo di produzione in fabbrica e ad eseguire ogni anno una prova al fine di verificare la riproducibilità e affidabilità della loro tecnologia.

I pannelli a base di legno e manufatti con essi realizzati sia semilavorati che prodotti finiti di cui all’art. 1, comma 1, immessi sul mercato devono essere accompagnati da una dichiarazione di conformità ai valori limite di cui all’art. 2, predisposta da ogni componente della filiera commerciale ad ogni cambiamento del manufatto che comporti potenziale aggiunta di formaldeide.

Leggi il testo del decreto


Copyright © - Riproduzione riservata
Nuovi limiti alla formaldeide nei pannelli di legno e manufatti Edilone.it